brevi note tecniche: battaglia di Inghilterra

Note di percorso.
Per fare questo articolo mi sono fatto due coyotes così perchè ho dovuto leggere le cose più strane andandomele a cercare in ogni dove… vabenevengoalpunto.

In Inghilterra questa situazione non era stata lontanamente prevista. E dire che era stata proprio l’Inghilterra a dichiarare guerra alla Germania; ma adesso le cose avevano assunto tutto un altro aspetto: la battaglia si stava annunciando nel cortile di casa, nonostante un migliaio di “nonostante“.
Churchill si stava polarizzando a respingere un attacco improvviso in vista di uno sbarco imminente.
In realtà si fa affidamento sui mezzi di difesa di cui si crede di disporre. Il dominio del mare adesso viene più che mai in discussione in quanto è l’aviazione, ora, che assume un’importanza di prim’ordine.

L’azione germanica mira a tre obiettivi:
1) attaccare e distruggere gli impianti industriali;
2) attaccare i convogli e la difesa antiaerea del paese;
3) attaccare gli impianti portuali e le opere di difesa costiere.

Se si segue la cronologia delle operazioni si vedrà che nelle giornate dell’8 e del 9 si sono perseguiti i primi obiettivi; nelle giornate del 13 e del 14 il terzo obiettivo, mentre l’azione del 16 ha lo scopo di disgregatore di tutto il sistema: quello cioè che svia gli intenti e fa contento il Fuhrer.

E tutto passa attraverso l’azione degli aerei. O, addirittura, sugli effetti di quest’ultimi sulla popolazione. Proprio in questi giorni il maresciallo Goering aveva chiesto 2500 aeroplani per dar luogo ad un bombardamento sistematico di Londra in quattro incursioni giornaliere. Incursioni diurne, per produrre la maggiore impressione di superiorità aerea ed i maggiori danni sugli obiettivi militari.
Per ottenere questo si ricorrerà all’uso di mezzi terrorizzanti, quali bombe sibilanti, proiettili a scoppi successivi, razzi abbaglianti e bombe a scoppio ritardato.
spitfire

Brevi note tecniche e vantaggi oggettivi.

Alla RAF era ovviamente demandato di contrapporre la massima difesa possibile, giocando anche su alcuni fattori-campo che si riveleranno decisivi.
1) i piloti britannici potevano avvantaggiarsi del fatto che operavano in teatri di battaglia molto vicini a casa, quindi per questo potevano caricare meno carburante con un ulteriore bonus di agilità e velocità nel rifornimento;
2) in caso fossero abbattuti e non moribondi potevano essere recuperati in breve e reintrodotti in squadriglie; un tedesco abbattuto invece o era catturato, o poteva morire in mare abbandonato per via dei soccorsi tardivi;
3) con l’Obsever Corp si aveva sempre un certo vantaggio in termini di tempo per la replica dei caccia; poi con l’uso del Radar gli inglesi sono arrivati al punto di sapere quando gli aerei tedeschi stavano partendo dalle basi in Francia; quindi con un larghissimo anticipo;
4) la difese passive: i palloni frenati, a distesa, a protezione di città e poi anche di convogli navali:
5) la difese attive: le contraerea costiera e metropolitana.

bf109Aerei e differenze.

– I bombardieri tedeschi non erano stati progettati per condurre bombardamenti strategici a lungo raggio, inoltre si rivelarono molto vulnerabili agli attacchi aerei nemici, complice anche la scarsa protezione offerta dai Bf 110 o dai Bf 109 che li scortavano (la cui scarsa autonomia li costringeva a rientrare alla base prematuramente);
– i Ju 87 Stuka erano efficaci e precisi nel bombardamento, ma in scontri con altri caccia di solito avevano la peggio; l’unico elemento di parità era quando si scontravano Bf 109 e Spitfire, comunque inferiore in numero, rispetto all’Hawker Hurricane;
– i Messerschmitt avevano un certo vantaggio a quote superiori ai 5000 metri, ma, sotto questa quota, soffrivano la maneggevolezza degli Spitfire e degli Hurricane;
– Spitfire e Hurricane erano più veloci e meglio armati e con scocca in acciaio che proteggeva meglio il pilota;
– gli aerei inglesi erano in costante contatto con le basi operative, per aggiornamenti continui;
– il Messerschmitt Bf109 aveva 1 cannoncino da 20mm e 2 MG da 30mm; lo Spitfire aveva  e 2 cannoncini da 20mm e 4 Browning da 30mm;
– il Messerschmitt Bf109 era più veloce in quota e con un’autonomia di 560/850 km (con serbatoi suppl.); lo Spitfire era veloce a bassa quota e con un’autonomia leggermente inferiore (dati della versione Mk IX);
– la maneggevolezza, la capacità di virata erano nettamente a favore dello Spitfire con differenze quasi imbarazzanti;
– il Messerschmitt aveva un vantaggio dato dal suo motore con iniezione a benzina che gli permetteva di lanciarsi in picchiata immediatamente; al contrario dello Spitfire che, col motore a carburatore, non poteva essere spinto direttamente dal volo livellato in quanto la spinta di g negativi avrebbe interrotto il flusso del carburante, spegnendo istantaneamente il motore;
– Lo Spitfire era facile da far atterrare, il Bf 109 non perdonava la minima disattenzione;
– la quantità. La ripartizione tra caccia e bombardieri, in Gran Bretagna era a gran favore dei caccia. Diversamente dai tedeschi, che almeno in questa fase della guerra avevano l’onere di attaccare, gli inglesi avevano puntato sulla quantità di aerei da combattimento; gli Hurricane, considerati dei muli, erano sfornati di continuo; gli Spitfire avevano subito un incremento di produzione impressionante: quasi 500 nel solo mese di luglio del 1940.

Per avere una supremazia tecnica tedesca bisognerà attendere il 1941, con l’avvento del Focke-Wulf 190 che creerà uno shock ai britannici, tanto che un giornale inglese scriverà: Questo nuovo caccia superava in cabrata e in picchiata lo Spitfire.
Ora per la prima volta i tedeschi superavano in volo i nostri piloti. E li superavano anche in armamento“.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: