war report: 4ott1940

warReport1940

Sull’Inghilterra, sei attacchi sono stati fatti dalla Luftwaffe in formazioni di varie dimensioni, quattro nel sud-est, (tre dei quali in direzione di Londra) e due nella zona di Portsmouth-Southampton. La maggior parte è stata ancora una volta concentrata su Kent, sul Sussex e su alcune delle città costiere.
A causa dei bombardamenti indiscriminati, la maggior parte dei danni è stata principalmente accusata dalle case di proprietà, anche se le ferrovie a Gillingham e Lewes hanno ricevuto danni abbastanza seri.
Poco prima delle 09:00, un Ju88 da ricognizione è stato attaccato dagli Hurricane della RAF, fuori Beachy Head. Alle 09:30 una grande incursione di trenta Bf109 ha attaccato Dover a bassa quota e la maggior parte è riuscita a fuggire prima dell’arrivo degli Spitfire.
Alle 10:45, 150 aerei tedeschi, tra cui JG 51, JG 53, EprGr 210 e LG 2, hanno attraversato la costa o in prossimità di Lympne e si sono sparpagliati a ventaglio attraverso il Kent per attaccare Detling e Folkestone. Una formazione di 100 caccia tedeschi è volata verso Londra, ma solo una cinquantina di velivoli ha penetrato l’Artiglieria nella zona interna, con una ventina di loro a colpire le zone più a sud di Londra.
Una seconda formazione di cinquanta bombardieri è rimasta vicino alla costa. I raid sono stati intercettati dagli Spitfire della RAF ma con un certo ritardo.
Poco prima delle 14:00, una grande incursione di trenta Ju88s e di KG 77 + cinquanta Bf109 si avvicinava alla costa del Dorset ed ha cominciato ad attaccare Southampton. Gli Hurricane della RAF sono arrivati per intercettarli, ma ha fatto poco impatto sui bombardieri a causa dei caccia Bf109 molto efficaci.
Durante la notte di Londra è stata più volte bombardata con ulteriori incursioni su Liverpool, Leicester, Northampton, le Midlands e East Anglia. Mine magnetiche sono state estratte dal Tamigi. Una formazione di oltre 200 bombardieri della Luftwaffe hanno attaccato Kenley, Biggin Hill, Debden e gli aeroporti di Martlesham. Quaranta aerei tedeschi hanno attraversato le coste  da Abbeville, dodici da Le Havre e due da aree Cherbourg. Praticamente tutti concentrati su Londra. Un grande incendio è stato avviato al West India Dock. Numerose bombe sono state sganciate a Erith che hanno causato un incendio. Un incendio che ha coinvolto trenta pompe di benzina si è verificato alla fabbrica di C. E. Morton a Millwall poi è scoppiato un incendio presso la sede di Amos Smith King George Dock, Hull. Gravi danni sono stati fatti per il cantiere LMS a Cricklewood. I capannoni per il trasporto merci hanno sofferto di più. Portland Naval Dockyard fu bombardata alle 20:35 e le comunicazioni telefoniche tra Portland e Weymouth sono stati tagliate.
Oggi il Comando dei caccia ha volato 1,175 volte. Un record.

Le petroliere britanniche War Nizam e War African, sono state riempite con olio e benzina e per essere utilizzate come navi da fuoco e sono partite per Sheerness e Harwich con 11 cacciatorpediniere, 6 dragamine e una serie di torpediniere di scorta. Sono stati inviati per distruggere i porti sulla costa europea che ospitano le chiatte per l’invasione tedesca, ma il mare mosso ha causato l’annullamento della missione poco dopo l’inizio.

Adolf Hitler ha incontrato Benito Mussolini al passo del Brennero, sul confine italiano-austriaco. Il fallimento dei tedeschi di ostacolare gli inglesi nei Balcani e il Mediterraneo ha portato i leader dell’Asse a sviluppare nuovi progetti per l’Europa orientale.
Benito Mussolini è stato felice di notare che Adolf Hitler sembrava aver rinunciato a qualsiasi pensiero di invadere la Gran Bretagna. Hitler mette in guardia Mussolini nell’intraprendere nuove campagne e offre aiuto in Africa, che Mussolini rifiuta.

Il sommergibile inglese HMS Rainbow è entrato in collisione con la nave italiana “Antonietta Costa“, poi  affondata nel mare Adriatico, a 20 miglia a nord di Brindisi, in Italia. Tutti i 55 occupanti a bordo sono stati perduti in mare.

Il sommergibile inglese HMS Triton ha attaccato diversi obiettivi a Vado Ligure e Savona, vicino a Genova, con il suo cannone, danneggiando le installazioni a terra ed ha affondato la nave Franca Fassio.
Il sommergibile inglese HMS Tetrarca ha attaccato una nave mercantile italiana ovest dell’Italia senza successo.

Il Generale Charles de Gaulle è arrivato a Douala, nel Camerun francese, tramite l’incrociatore britannico HMS Devonshire per organizzare l’invasione del Gabon, controllato dalle forze francesi di Vichy.

thanks to Nils Haven for his support

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: