un fiero discorso del Fuhrer

Da un articolo pubblicato su una rivista del 1940 ho estrapolato questo periodo, che riporto.

[ il Fuhrer ha rivelato: « Noi vogliamo costruire un nuovo stato di cose. Per ciò siamo così odiati dagli altri. Si tratta per l’appunto di plutocrazie nelle quali una sparuta cricca di capitalisti domina le masse, naturalmente in intimo collegamento col giudaismo e con la massoneria internazionale,
così ci odiano per le nostre concezioni sociali e tutto ciò che noi abbiamo progettato e attuato in base a tali concezioni sembra loro pericoloso.
Nulla di più esatto.   Quando le plutocrazie combattono il fascismo e il nazionalsocialismo, invocano gli immortali principi, la libertà, la proprietà privata, l’iniziativa individuale, ma nella realtà, la loro opposizione è mossa esclusivamente da interessi di classe minacciati nella loro posizione di privilegio.
Infatti l’arma preferita dagli inglesi è sempre la menzogna.
Così essi cercano di mascherare alla meno peggio il tragico precipitare della loro situazione.
Patetico ed esemplificativo il tentativo di sdegno e impazienza di Churchill, che si è dato perfino l’aria di rammaricarsi che gli attacchi aerei della Germania fossero, fino ad oggi, – molto meno feroci – di quello che gli inglesi erano preparati a sopportare.
Un tentativo miseramente fallito di minimizzare e smentito dall’Agenzia Reuter che ha denunciato e documentato come moltissimi aerodromi della regione costiera erano diventati inservibili e che l’attività della RAF era assai ridotta a causa della violenza degli attacchi germanici.

Churchill05
Un tentativo ancora, smentito da Churchill stesso, nel discorso del 5 settembre alla Camera dei Comuni, dove ha dichiarato che l’attuale sistema degli allarmi aerei ha bisogno di essere completamente ridisegnato e che ora confida più nell’inverno che nella sua difesa aerea!
Gli inglesi dicono che tutto ciò che può giovare, giova alla loro difesa.
Per questo motivo hanno abbandonato anzitempo la Finlandia, la Norvegia poi ed infine i francesi, al loro destino.


La rottura delle decantate solidarietà britanniche sono la diretta conseguenza della preoccupazione di dover difendere in primis la loro isola.
I popoli d’Europa conoscono queste verità, gli unici all’oscuro della realtà sono proprio i sudditi del Regno Unito, ai quali Churchill parla solo col contagocce.»
]

Londra-1940.-una-viauna via di Londra. primi di settembre 1940.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: