Bollettino di guerra- 23 settembre 1940

bollettinimidIl Quartier Generale delle Forze Armate comunica:

Da ulteriori informazioni risulta che l’incrociatore nemico silurato da un nostro aereo, di cui al bollettino 104, è successivamente affondato, con tutto l’equipaggio.
Le fotografie dell’ultimo bombardamento eseguito il giorno 21 sul centro di Caifa mettono in evidenza l’ottimo esito dell’operazione.
Ovunque sono stati provocati violenti ed estesi incendi.
A Malta, la base aerea di Micabba è stata nuovamente bombardata; è stato colpito un deposito che poi è esploso.
La caccia nemica si è sottratta al combattimento; tutti i notri velivoli sono rientrati alla base.
Nell’Africa settentrionale il nemico ha rinnovato il bombardamento della città di Bengasi, danneggiando varie case di abitazione.
Grazie alle misure di protezione e di ordine pubblico non si lamentano vittime.
Un’incursione aerea su Bardia non ha causato vittime, nè danni.
Presso la costa cirenaica, un quadrimotore inglese tipo Sunderland, mitragliato da un nostro caccia, è precipitato in mare, scomparendo con tutto l’equipaggio. Nostre pattuglie aeree hanno attaccato con successo nuclei meccanizzati avversari.
Gli obiettivi militari di Marsa Matruh sono stati nuovamente bombardati con esito positivo, così come per le opere portuali di Aden.
Le navi colpite dalla nostra aviazione durante l’attacco del convoglio nel Mar Rosso risultano in numero di tre.
L’aviazione nemica ha lanciato bombe su Gurà.
Su Cassala e nei pressi di Asmara ove ha causato due morti e due feriti indigeni.
Un nostro piroscafo vuoto è stato affondato da un sommergibile nemico nel Tirreno meridionale.

bollettinisxL’ambasciatore di Turchia a Roma, Hussein Ragip, è arrivato ad Ankara per fare il suo rapporto. Negli ambienti ufficiali si suppone che il suo viaggio sia in rapporto principalmente con l’azione italiana in Egitto.

 
Nell’Africa settentrionale la nostra aviazione ha bombardato stanotte il campo d’aviazione di El Dabà.
Il nemico ha rinnovato il bombardamento aereo di Tobruk ostacolato dalaa contraerea territoriale della R.M.: 3 velivoli nemici abbattuti. Qualche edificio civile ed un nostro ospedale da campo sono stati danneggiati: si lamentano 5 morti e 10 feriti, fra i quali 2 donne.
Nel Mar Rosso un convoglio di piroscafi è stato attaccato dalla nostra aviazione. Sul cielo di Aden un nostro velivolo da ricognizione è stato attaccato da aerei nemici da caccia, tipo Gloster; un nemico è stato abbattuto ed un altro era in fiamme. Il terzo è fuggito.
Aerei nemici hanno gettato bombe su Gura, Sololo (Kenia), Adi Galla, dove sono stati feriti anche 10 indigeni.
Una nostra torpediniera è stata affondata nello Jonio da un sommergibile nemico. L’equipaggio risulta in gran parte salvo.

 

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: