29 luglio 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsIl Governo francese invia una energica nota di protesta a Londra per il bombardamento aereo di Cherbourg e di Saint Nazaire, effettuato durante la notte del 26 e nella giornata del 27 da apparecchi della Royal Air Force.
La protesta è diretta non soltanto contro queste incursioni, ma anche contro il sorvolo del Marocco francese e della zona non occupata della Francia.
(sai, cosa glie ne frega agli inglesi?)
Da Tokyo si ha che i Ministeri della guerra e della giustizia hanno congiuntamente annunciato che il corrispondente della Reuter da Tokyo, sign. M.J. Cox, si è tolto la vita.
Contemporaneamente gli stessi Ministeri hanno annunciato ufficialmente che in questi giorni un certo numero di personalità della colonia britannica residenti in Giappone sono state arrestate ed imputate di spionaggio ai danni del Giappone. Negli ambienti ufficiosi si aggiunge che mentre Cox si è tolto la vita, gli altri con tutta probabilità saranno deferiti all’autorità militare, essendosi ormai provata la loro reità.    Il comunicato recita:

«Data l’aumentata attività spionistica e cospiratoria svolta in Giappone da organi stranieri, la gendarmeria militare, come primo provvedimento, ha proceduto, il 27 corr., all’arresto di coloro che costituivano una parte della vasta rete di spionaggio inglese diffusa in tutto il Giappone»

(in pratica hanno colpito in base all’atto anagrafico di 26 persone, non all’effettiva colpevolezza).
Oppose-Briitsh
In relazione al viaggio dei Ministri rumeni in Germania ed in Italia, il Governo rumeno pubblica il seguente comunicato:

«Il Primo Ministro Gigurtu ed il Ministro degli Esteri, Manoilescu, hanno fatto ritorno a Bucarest, oggi lunedì 29 luglio alle ore 10:15, dal loro viaggio all’Obersalzberg, dove sono stati invitati dal governo tedesco e dal loro viaggio a Roma, dove sono stati invitati dal Governo italiano.
Questi viaggi costituiscono il primo contatto personale del Governo rumeno, dopo la decisa dichiarazione rumena di integrarsi nella politica dell’Asse, con il Fuhrer della Germania e con il Duce d’Italia e con i Ministri degli Esteri di queste due grandi Potenze.
Le conversazioni, che hanno avuto luogo su tutti i problemi politici ed economici riguardanti la Romania ed il su-est europeo, si sono svolti in un’atmosfera di sincera amicizia. Dal loro assieme è risultato l’interesse reale e la comprensione che, tanto la Germania quanto l’Italia, hanno per la Romania e per il mantenimento della pace in questa parte del continente. Per quanto riguarda la preoccupazione per il futuro della Romania, tanto ad Obersalzberg come a Roma, sono stati discussi soltanto i principi generali, in base ai quali i Governi dei Paesi interessati lavoreranno, da ora innanzi in modo libero, per stabilire le condizioni che potranno portare ad una definitiva intesa nel bacino danubiano
».

Il Presidente slovacco Jozef Tiso oggi è in visita con Ribbentrop a Salzburg, nella zona occupata dalla Germania, in Austria.
Tiso-con-Ribbentrop


Attività militare.
Comunicati italiani.
Oltre il confine cirenaico, formazioni italiane aeree hanno inseguito, con azioni di mitragliamento e di spezzonamento, formazioni di autoblindo nemico, colpendole molto gravemente.
In combattimento aereo sono stati abbattuti 2 velivoli tipo Blenheim e 2 italiani.
Durante tutta la giornata di ieri numerose forze aeree italiane hanno ripetutamente bombardato un convoglio nemico in movimento nel Mediterraneo orientale e scortato da navi da guerra, tra le quali una portaerei.
Diverse unità sono state seriamente colpite; una incendiata.
Nell’A.O.I. è stata ampliata l’occupazione di Kurmuk e catturata un’intera colonna nemica di rifornimenti di viveri, armi e munizioni.
La notizia dei successi italiani è stata confermata da un comunicato diramato dal Cairo che riporta gravi danni tra il personale e ai mezzi del convoglio.
E’ stato efficacemente bombardato il porto di Aden, colpendo in pieno 2 navi ed un grosso deposito di carburanti.

Comunicati tedeschi.
Risultano affondate 78.750 tonn. di naviglio mercantile nemico.
Cobattimenti aerei sulla manica. Incursioni inglesi sulla Germania settentrionale ed occidentale e sull’Olanda.
11 apparecchi inglesi e 2 tedeschi abbattuti.

Comunicati inglesi.
Risulta l’affondamento del cacciatorpediniere britannico Wren, di 1.120 tonnellate.

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: