9 luglio 1940: news

Attività politica e diplomatica.
Da Budapest si ha che sono partiti alla volta di Monaco di Baviera, accompagnati dal Ministro di Germania, von Erdmannsdorff, il Presidente del Consiglio, Conte Teleki e il Ministro per gli Affari Esteri, Conte Csaky.
war-NewsDa Ginevra si annuncia che la Camera francese ha approvato la revisione della Costituzione con 395 voti contro 3. Il Senato ha approvato la stessa legge con 299 voti contro 1. L’Assemblea nazionale è convocata per il 10 luglio.
Da Londra si ha che la conferma, data oggi alla Camera dei Comuni dal Ministro della Marina, Alexander, di un attacco contro la corazzata francese Richelieu che era nel porto di Dakar, è stata accolta con grida di consenso dalla maggioranza dei deputati.
(a parer mio questa è cosa quasi ignobile. Mi spiego.
Per gli inglesi i francesi erano alleati sino a 20gg fa. In tutto e per tutto. Sono stati tirati fuori da Dunkerque per i capelli, assistiti e confortati in tutto e oggi gli stessi inglesi gridano di gioia per un attacco alla marina francese che produrrà circa 1280 morti – per mano inglese -? Lo trovo ignobile e questo la dice lunga sulla pasta degli inglesi. E lo dico oggi, 75 anni dopo.
Allora sarebbe tollerabile che i parlamenti di altre nazioni gioissero ogni volta che viene abbattuto un aereo britannico o una nave di Sua Maestàcheglivengauncolpo…!  Non lo so. Mi sembra orribile.
)
L’Ambasciatore francese Noël è nominato delegato generale presso le autorità tedesche di occupazione.
Nel suo lavoro, l’ambasciatore sarà aiutato da due assistenti economici. Il numero degli assistenti potrà anche essere ulteriormente aumentato.
A Berlino ha avuto grande risonanza la visita di Ciano in tutti gli ambienti politici.
Ciano-a-Berlino

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Naviglio commerciale nemico affondato: 51.971 tonnellate. Il cacciatorpediniere britannico Whirewind e una nave guardacoste distrutti. Bombardamenti aerei su Devonport, Ipswich, Cawry-Island, Thames-haven, Tilbury, Harwick, Billingham.
Incursioni britanniche sulla Germania settentrionale, l’Olanda e il Belgio. 11 apparecchi inglesi distrutti, 5 germanici perduti.
Da Gibilterra si ha che la supercorazzata britannica Hood, rifugiatasi in questo porto ha dovuto essere riparata urgentemente.
La Hood aveva riportato serie di avarie nel corso del combattimento sostenuto contro le navi francesi.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: