1 luglio 1940: news

Attività politica e diplomatica.
Si ha da Berna che il Governo francese, dopo essere restato 48 ore a Clermont Ferrand, si è trasferito a Vichy.
Da Shanghai si ha che si ritiene probabile un attacco giapponese ad Hong-Kong.
Da Bucarest si informa che il Governo Sovietico dichiara risolta la questione territoriale con la Romania ed è war-Newsdisposto ad iniziare una politica di pace. D’altra parte il governo rumeno va assumendo velocemente un atteggiamento anti-britannico (come dargli torto?).

Attività militare.
Mussolini comunica all’arma aeronautica:
«Comunicate ai piloti della Regia Aeronautica che il popolo italiano segue le loro attività con legittimo orgoglio. Questi primi venti giorni di guerra aerea hanno ancora una volta mostrato che la tempra dei combattenti dell’Arma Aerea è degna a Francesco Baracca».
Alla frontiera cirenaica i nostri aerei, nonostante le avverse condizioni atmosferiche, hanno effettuato azioni di bombardamento e spezzonamento contro autoblinde nemiche incendiandone e danneggiandone alcune. Due nostri velivoli non sono rientrati alle basi.
In Africa orientale la nostra aviazione ha sorpreso e bombardato un grosso convoglio nemico nel Mediterraneo sud-orientale.
In Africa orientale la nostra aviazione ha bombardato le opere portuali e i depositi di Berbera. Aerei nemici hanno cercato di colpire Massaua ma l’intervento improvviso dei nostri caccia, che ha abbattuto due velivoli e l’intervento della contraerea della Marina li hanno costretti alla fuga.
Da accertamenti ultimati, il riassunto delle perdite fra la popolazione civile dall’11 al 30 giugno comunica che l’Italia ha subito 77 morti per bombe nemiche, 4 morti per schegge di proiettili, 8 morti da operazioni navali, 2 morti per artiglieria nemica. Totale caduti: 91.
Ferite da bombe nemiche 339, da schegge 23, per operazioni navali 29, per artiglieria nemica 1. Totale feriti: 392.
Con decreto del Duce, è entrato in vigore dal 21 giugno scorso (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale) le aziende giornalistiche dei quotidiani del Regno Unito sono mobilitate civilmente, ai sensi ed agli effetti della Legge del 24 maggio 1940-XVIII.Truppe-in-A.O.I.

Comunicati tedeschi. Si annuncia l’affondamento di un incrociatore britannico della classe Orion e di circa 80mila tonn. di naviglio commerciale.
Bombardamenti aerei su posti scozzesi e dell’Inghilterra orientale ed occidentale. Un attacco aereo inglese all’aereoporto di Mercillei Lestrem, presso Lestrem, ha portato all’abbattimento di 9 aerei caduti in combattimento. Bombardamenti aerei nemici anche sulla Germania occidentale, settentrionale e meridionale. 23 apparecchi inglesi abbattuti. Un apparecchio tedesco è disperso.

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: