Archivi del mese: giugno 2016

war report: 26giugno1940

In Inghilterra il gen. De Gaulle crea la prima Legione di Volontari Francesi del Regno Unito.
warReport1940Il Regno Unito ha esteso il blocco navale per includere tutta la zona delle Francia.
La nave mercantile Crux è stata affondata a 300 miglia ad ovest di Capo San Vincenzo, in Portogallo, da un sottomarino tedesco; l’equipaggio di 30 uomini è riuscito a salvarsi grazie alle scialuppe di salvataggio sarà ripescato l’indomani.
Il sommergibile tedesco U-29 ha fermato la nave greca Dimitris con uno sparo alla prua, al largo di Capo Finisterre, in Spagna.
Dopo che l’equipaggio ha abbandonato la nave greca, questa è stata affondata dal cannone di bordo.

L’Unione Sovietica ha presentato un ultimatum alla Romania chiedendo il territorio della Bessarabia e della Bucovina del Nord. Adolf Hitler ha suggerito al governo rumeno di cedere e soddisfare le richieste sovietiche in quanto temeva che la resistenza romena potesse estendersi ad una occupazione di tutta la Romania, minacciando le sue riserve petrolifere.
(la cosa interessante sarebbe capire perchè l’opinione internazionale, perfettamente a conoscenza delle ripetute ingerenze sovietiche nei confronti di altri stati, non si è mai espressa, in nessuna forma, al riguardo. Aggiungerei qui, anche la Francia e l’Inghilterra così reattive dopo che Hitler ha attaccato la Polonia. Quando La Russia, 17gg dopo ha fatto la stessa cosa contro la Polonia, nessuno – dico nessuno – ha detto nulla, poi i sovietici hanno invaso Finlandia (con poco successo), in seguito Lituania, Estonia e Lettonia. Adesso si allargano nei Balcani e contiunano ad avere lo stesso tipo di lasciapassare. Stento a capire).
Il ministro degli esteri francese, del Governo Bordeaux ha annunciato che l’ambasciatore francese a Londra, M. Corbin, si è dimesso.
Oggi, Wolfgang Falck è stato ufficialmente nominato il comandante dei nightfighters tedeschi,i Nachtjagdfliegerdienst.
Il Presidium del Soviet Supremo a Mosca, riunitosi per una settimana di lavoro, ha vietato gli scioperi nei posti di lavoro senza autorizzazione ufficiale. Inoltre, ha sentenziatoche il ritardo al lavoro per più di 20 minuti sarà punibile con pene detentive da due a sei mesi.
Dopo il tramonto, aerei tedeschi hanno bombardato le acciaierie a Scunthorpe, nel Lincolnshire, in Inghilterra.
La Packard Motor Car Company di Detroit, nel Michigan, ha ricevuto l’incarico dalla Rolls-Royce di costruire motori Merlin per i caccia P-51 Mustang americani.canale-del-porto-di-Brest-1canale di servizio con un’imbarcazione affondata, nel porto di Brest.


25 giugno 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsI giornali pubblicano le condizioni di armistizio tra la Francia e la Germania.
Secondo molti giornalisti oggi si avverte che saranno incalcolabili le conseguenze di una vittoria dell’Asse, sicura garanzia di un ordine nuovo, che avrà per fondamento la giustizia sociale all’interno dei singoli Stati e la giustizia internazionale nelle relazioni tra i popoli.
Secondo un relatore di fama, le ultime resistenze saranno travolte per il bene dell’umanità, che saluterà nel Duce e nel Fuhrer gli anticipatori e i costruttori di una nuova civiltà.
(in effetti, in quel momento era complicato pensarla in un altro modo;
soltanto persone invasate di un proprio ideale teorico di “libertà” e con “il culo al caldo” (come diceva qualcuno che conosco) come il citato De Gaulle, potevano pensarla diversamente, ma era sicuramente un visione alterata; se fossimo negli 60′, direi dal fumo o dall’alcool, ma certamente non sostenibile)
Intanto a Wiesbaden, nell’albergo “Nassauer Hof” si sono tenute le sedute della Commissione per l’applicazione dell’Armistizio Franco-Germanico.
Wiesbaden
french-docCiano scrive: In Italia non si conoscono ancora le condizioni dell’armistizio, ma già le voci serpeggiano e creano un notevole disagio.
Si credeva ad occupazioni immediate e gratuite; si pensava che tutti i territori non conquistati con le armi sarebbero passati a noi in forza dell’accordo.
Quando il documento sarà pubblicato, la delusione crescerà ancora. Starace – di ritorno dal fronte – dice che l’attacco sulle Alpi ha documentato la completa impreparazione del nostro esercito: assoluta mancanza di mezzi offensivi, insufficienza completa nei comandi.
Si sono mandati gli uomini incontro ad una inutile morte, due giorni prima dell’armistizio, con gli stessi sistemi di venti anni or sono.
Se la guerra in Libia ed in Etiopia sarà condotta in egual maniera l’avvenire ci riserberà molte amarezze.

Attività militare.
L’armistizio franco-tedesco, firmato il 22 giugno, è entrato in vigore. Dopo la fine delle ostilità, le perdite francesi sono stati pari a 92.000 morti, 250.000 feriti e 1.500.000 di prigionieri. Le perdite britanniche ammontano 68.111 uccisi, feriti o catturati, quelle tedesche sono state di 29.640 morti e 133.573 feriti e dispersi. Le perdite italiane contate sono di 631 morti, 4.782 feriti e 616 dispersi. La Francia ha dichiarato una giornata di lutto nazionale, mentre Hitler ordinò il volo di bandiere e rintocchi di campane in Germania per celebrare “la vittoria più gloriosa di tutti i tempi”.
Dopo che i tedeschi hanno firmato la resa francese di Compiègne, Adolf Hitler ha ordinato che il sito  della resa tedesca del 1918 fosse distrutto: la spada francese che trafigge l’aquila tedesca e il vagone ferroviario utilizzato nel 1918 e nel 1940.
La statua del Maresciallo Ferdinand Foch è stata risparmiata

 


war report: 25giu1940

warReport1940Il sommergibile tedesco U-51 ha attaccato il convoglio alleato OA-172 a circa 370 miglia ad ovest di Land ‘s End nel sud-ovest Inghilterra, affondando britannico il vapore Windsorwood (tutti i 40 sopravvissuti) e la petroliera britannica Saranac (4 morti, 39 sopravvissuti).
I distruttori canadesi HMCS Fraser e HMCS Restigouche e l’incrociatore britannico HMS Calcutta sono stati inviati per evacuare 4.000 truppe alleate nei pressi di Bordeaux, in Francia. Lungo il tragitto, con i mari agitati e la scarsa visibilità l’HMCS Fraser è entrato in collisione con l’HMS Calcutta.
Il cacciatorpediniere canadese più piccolo si è rotto in tre pezzi ed è affondato. 47 uomini dell’equipaggio del Fraser e 19 dell’equipaggio del Calcutta sono stati uccisi.
Il ministro britannico della Sanità Malcolm MacDonald è tornato a Dublino, in Irlanda, con una proposta da Winston Churchill di un’unione tra le due nazioni per permettere alle truppe britanniche l’uso dei porti irlandesi.
In Svizzera il presidente Pilet-Golaz fa una trasmissione radio alquanto controversa. Egli esprime ‘sollievo’  per la ‘fine della guerra in Europa’ e suggerisce la sostituzione della democrazia svizzera con un sistema autoritario (democratico!).

Churchill parlando alla Camera dei Comuni ricorda che i tedeschi hanno asserito di non voler usare la flotta francese per i propri scopi bellici. Quale potrebbe essere il valore di questa affermazione?
Chi può credere alla parola tedesca?
Chiaramente è preoccupato per la sorte della flotta francese, nonostante le rassicurazioni di Darlan, in particolar modo per le navi lontane dalla Francia.
Hitler-to-ReimsHitler in viaggio nella Champagne e nella zona di Vlaanderen, in compagnia di Max Amann e Ernst Scmied, vecchi amici della Prima Guerra Mondiale. Qui è sulla strada di Reims.
Sullo sfondo le colline di Laon.


unni che muoiono – quellavolta115

Nella primavera del 1942, su Colonia venne sperimentata, con immenso gaudio di Churchill, un nuovo tipo di bomba a liquido infiammabile da trenta libbre, ideale per scatenare incendi che dovevano bruciare felicemente i crucchi.
Corredata di un detonatore che spargeva la sostanza infiammabile per circa 250 mq, ogni massa di fosforo generava una fiamma indipendente che l’acqua non spegneva perchè evaporava prima.
Capitò ad un gruppo di ignari scampati al bombardamento, dopo il cessato allarme, di vedere, uscendo, uno spettacolo tutto nuovo: quello della guerra incendiaria.
Dodicimila focolai si erano fusi in millesettecento grandi incendi impossibili da domare con pompe d’acqua manuali e sacchetti di sabbia. Quello che non avevano calcolato che quel tipo di fuoco, ad alta temperatura, brucia velocissimamente anche le strutture portanti delle abitazioni già in qualche modo compromesse.
Fu così che 115 civili finirono sotto il crollo improvviso di una pensione di 4 piani che crollò su se stessa, strutture che fino ad allora aveva resistito incolume. I 115 morirono istantaneamente e vennero cremati sul posto nel giro di 20 minuti. A Colonia.

Croce-tedescaPer la serie: se non t’ammazza la guerra t’ammazza qualcos’altro.
E Chbombe-liquideurchill è comunque felice.


24 giugno 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsNella Villa Incisa dell’Olgiata, nei dintorni di Roma è firmato l’armistizio franco-italiano. Le ostilità avranno termine alle ore 1:35 del 25 giugno.
Si ha da Berlino che il Fuhrer ha inviato al popolo tedesco il seguente proclama:
«Popolo tedesco, i tuoi soldati in appena sei settimane e dopo una strenua lotta, hanno condotto a termine la guerra in occidente contro un coraggioso nemico.
Le loro azioni rimarranno nella storia come la vittoria più gloriosa di tutti i tempi. Noi ringraziamo il Signore per la sua benevolenza.
Quest’oggi ha avuto luogo, alle 19,15 presso Roma, la firma della convenzione di armistizio italo-francese.
Alle ore 19:35 si è avuta la comunicazione ufficiale a tale proposito al Governo del Reich.
In base a ciò la convenzione di armistizio tedesco-francese è entrata in vigore.
L’Alto Comando Militare germanico ha ordinato pertanto la cessazione delle ostilità. Il 25 giugno, alle ore 1:35 (ora tedesca) da entrambe le parti si avrà una pace delle armi».

 

Attività militare.
Comunicati tedeschi. Un corpo francese accerchiato nei Vosgi si arrende: 22mila prigionieri. Le coste francesi sull’Atlantico occupate fino alla Gironda; Poitiers raggiunta. A sud-est di Lione le truppe tedesche spezzano la tenace resistenza francese in direzione di Grenoble e Chambery. Nella Manica due piroscafi inglesi affondati; due apparecchi inglesi abbattuti presso Calais; 6 in Olanda.
Incursioni aeree inglesi in Westfalia, sulla Germania settentrionale e occidentale e sulle rive del Baltico.


war report: 24giu1940

Il sottomarino germanico U-47 affonda la nave panamense Cathrine con il cannone a circa 300 miglia ad ovest di Land’s End nel sud-ovest dell’Inghilterra.
warReport1940Ancora una volta il vice-Primo Ministro francese Darlan ha confermato a Churchill che le navi sparse tra Dakar, Casablanca, Algeri, Mers-el-Kébir, nelle colonie francesi in africa, Alessandria d’Egitto, Plymouth, Portsmouth e in Gran Bretagna, non cadranno mai in mani tedesche.
Quando ai francesi sono state presentate le condizioni di resa tedesche, vi erano incluse le istruzioni che imponevano a tutte le navi da guerra francesi di tornare nei loro porti in Francia, dove sarebbero state disarmate. I termini dichiaravano che i tedeschi non avrebbero utilizzato le navi francesi per i loro scopi bellici, ad eccezione delle imbarcazioni costiere che sarebbe state utilizzate per la sola rimozione delle mine magnetiche.
Lo sloop britannico HMS Falmouth affonda il sottomarino Luigi Galvani nel Golfo do Oman.
I giapponesi richiedono al Governo britannico di chiudere la strada della Birmania, una via importante di rifornimento per la Cina.
Malta ha ricevuto la sua prima fornitura di aerei inglesi che gli permette di creare l’830° Squadrone di aeromobili Fairey Swordfish Mk.1.

 

Perdite alleate.

la nave alleata panamense Cathrine è stata affondata con 113 colpi di cannone dall’U-47 e i naufraghi sono stati ripescati dalla nave Orchy;
la nave britannica Albuera, affondata a 2 miglia a sud-ovest di Lydd Light Float al largo di Dungeness;
lo sloop Beautemps Beupre affonda nell’estuario della Gironda;
il piroscafo Kingfisher è affondato al largo di Beachy Head. 1 solo il superstite.


controarticolo sur De Gaulle

La figura di De Gaulle è, a mio modo di vedere, una costruzione britannica. Almeno inizialmente.
Ed è una cosa chiaramente controversa perchè nei giorni immediatamente dopo l’armistizio francese, l’Inghilterra aveva già dovuto ammettere di malavoglia il nuovo governo del Maresciallo Pétain, dopo che il Presidente americano Roosevelt aveva concesso il riconoscimento al Governo di Vichy.
Il punto è che l’Inghilterra si è distinta per aver sbagliato due volte:
la prima perchè ha sostenuto un’idea contraria alla sue decisioni;
non si può ufficialmente riconoscere un governo e contemporaneamente appoggiare l’idea di contrastarlo ;
la seconda perchè gli ha dato voce facendolo parlare alla BBC.
Non si può concedere al primo esule, ripudiato anche dal suo Paese (anche questo era noto agli inglesi), il pulpito radiofonico solo in base al principio dell’autodeterminazione e solo perchè si proclama “Capo della Francia libera…”.
Mi chiedo come sia stato possibile che i britannici abbiano dato credito
e spazio al personaggio sapendolo in contrasto col governo ufficiale. Sia chiaro. Non ce l’ho con De Gaulle che il 18 giugno invoca la resistenza francese a combattere i tedeschi, ma con il controverso atteggiamento  inglese.
De Gaulle non ha accettato la resa francese, e questo può essere accettabile, ma poi è volato a Londra il 17 giugno, di fatto, abbandonando il suo posto e perdendone così i diritti per eventuali e future rivendicazioni.
Il fatto che per l’ambizione e per la sua intransigenza fosse una figura molto difficile per tutti gli Alleati è marginale; certamente invece occorre riconoscere che è stato un ottimo impulso per la Resistenza che altrimenti non sarebbe potuto emergere.
Nel 1944, durante i preparativi per l’invasione della Normandia, Dwight Eisenhower avvicinerà De Gaulle per chiedere il suo supporto. De Gaulle rifiuterà questo supporto perchè non poteva sopportare di essere un subordinato di un non-francese.
Cioè, mentre gli americani si rompono le ossa per lo sbarco in Normandia mettendo a mezzo un’oceano di risorse De Gaulle cosa fa?
dice: “ je ne peux pas accepter les commandes à partir d’un non-français…” (non posso prendere ordini da un non francese).
Alla faccia della riconoscenza…


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: