controarticolo sur De Gaulle

La figura di De Gaulle è, a mio modo di vedere, una costruzione britannica. Almeno inizialmente.
Ed è una cosa chiaramente controversa perchè nei giorni immediatamente dopo l’armistizio francese, l’Inghilterra aveva già dovuto ammettere di malavoglia il nuovo governo del Maresciallo Pétain, dopo che il Presidente americano Roosevelt aveva concesso il riconoscimento al Governo di Vichy.
Il punto è che l’Inghilterra si è distinta per aver sbagliato due volte:
la prima perchè ha sostenuto un’idea contraria alla sue decisioni;
non si può ufficialmente riconoscere un governo e contemporaneamente appoggiare l’idea di contrastarlo ;
la seconda perchè gli ha dato voce facendolo parlare alla BBC.
Non si può concedere al primo esule, ripudiato anche dal suo Paese (anche questo era noto agli inglesi), il pulpito radiofonico solo in base al principio dell’autodeterminazione e solo perchè si proclama “Capo della Francia libera…”.
Mi chiedo come sia stato possibile che i britannici abbiano dato credito
e spazio al personaggio sapendolo in contrasto col governo ufficiale. Sia chiaro. Non ce l’ho con De Gaulle che il 18 giugno invoca la resistenza francese a combattere i tedeschi, ma con il controverso atteggiamento  inglese.
De Gaulle non ha accettato la resa francese, e questo può essere accettabile, ma poi è volato a Londra il 17 giugno, di fatto, abbandonando il suo posto e perdendone così i diritti per eventuali e future rivendicazioni.
Il fatto che per l’ambizione e per la sua intransigenza fosse una figura molto difficile per tutti gli Alleati è marginale; certamente invece occorre riconoscere che è stato un ottimo impulso per la Resistenza che altrimenti non sarebbe potuto emergere.
Nel 1944, durante i preparativi per l’invasione della Normandia, Dwight Eisenhower avvicinerà De Gaulle per chiedere il suo supporto. De Gaulle rifiuterà questo supporto perchè non poteva sopportare di essere un subordinato di un non-francese.
Cioè, mentre gli americani si rompono le ossa per lo sbarco in Normandia mettendo a mezzo un’oceano di risorse De Gaulle cosa fa?
dice: “ je ne peux pas accepter les commandes à partir d’un non-français…” (non posso prendere ordini da un non francese).
Alla faccia della riconoscenza…

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: