war report: 21giu1940

Gli incrociatori El Djezair, El Kantara, El Mansour, Ville d’Oran e Ville d’Alger sono arrivati oggi a Casablanca, nel Marocco francese con 1200 tonnellate d’oro francese. 200 tonn. della riserva aurea francese erano già arrivate ieri a New York.
Il sottomarino U-28 ha affondato la nave HMS Prunella nel sud dell’Irlanda; nell’affondamento muoiono subito 2 marinai, 54 vengono dati per dispersi e non saranno mai più ritrovati e 40 si salveranno.
Un aereo Ar196 tedesco, dell’incrociatore Scharnhorst, ha scambiato per errore il sottomarino U-99 per un sottomarino nemico e lo ha danneggiato con una bomba. L’U-99 stava rientrando a Wilhelmshaven, in Germania, con alcuni malati gravi a bordo e per l’attacco dell’aereo è rimasto costretto ad una navigazione ancora più lenta e più vulnerabile che ha fatto morire due dei 3 malati a bordo.
In Estonia il battaglione Indipendent Signal, impegnato nella lotta contro le forze sovietiche sulla strada per Raua, a Tallin, si è dovuto arrendere durante la notte per mancanza completa di munizioni.
Il battaglione era uno dei pochi che aveva tentato la resistenza contro le truppe di Stalin.
In Germania, Adolf Hitler ha chiamato Erich Raeder per discutere l’invasione della Gran Bretagna in modo approfondito.
Dopo le firme dell’armistizio francese alle 15:30, alle 20,30 il generale francese Huntzinger ha chiamato il suo Governo per informarlo che con Hitler non dava spazio per negoziazioni; date le circostanze, gli è stato risposto perentoriamente di accettare qualsiasi condizione!

giornalisti-a-Compiegnegiornalisti a Compiègne – 21 giugno 1940

Nel frattempo 32 divisioni italiane erano giunte al confine con la Francia sul passo del S. Bernardo con 1000 difficoltà logistiche.
Ma a Mentone erano state fermate incerdibilmente da uno sparuto gruppo di francesi, a 5 Km dal confine. Secondo il diario di Galeazzo Ciano, Mussolini era estremamente imbarazzato dal fatto che le sue truppe non erano riuscite a superare nemmeno quella piccola linea.
In Libia, un generale italiano si è fatto prendere prigioniero. Mussolini se la prende col popolo italiano: “È la materia che mi manca. Anche Michelangelo aveva bisogno del marmo per fare le sue statue. Se avesse avuto soltanto dell’argilla, sarebbe stato soltanto un ceramista. Un popolo che è stato per sedici secoli incudine, non può, in pochi anni, diventare martello“, avrebbe detto.

L’incrociatore USS Herbert è arrivato a Casablanca per completare il trasferimento dell’oro a NewYork.USS-Herbert

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: