dichiarazioni varie e proclami

ALTRE DICHIARAZIONI DI GUERRA

L’Incaricato d’Affari dell’Unione dell’Africa del Sud ha comunicato al Ministro degli Affari Esteri Conte Ciano, di aver ricevuto ordine dal suo Governo di chiedere i propri passaporti e ha aggiunto che tale comunicazione deve considerarsi equivalente a una dichiarazione di guerra tra l’Italia e l’Unione dell’Africa del Sud.
La Nuova Zelanda ha dichiarato guerra all’Italia.

DICHIARAZIONI DI NEUTRALITA’:

Il BRASILE
Il Presidente della Repubblica degli Stati Uniti del Brasile ha firmato il decreto che sanziona la completa neutralità del Paese nella guerra tra l’Italia, la Francia e l’Inghilterra.

Gli STATI UNITI D’AMERICA
Il Presidente Roosevelt ha adottato il provvedimento col quale viene estesa all’Italia l’applicazione della legge americana sulla neutralità.

UMBERTO DI SAVOIA AI FANTI D’ITALIA

Il Principe di Piemonte, Ispettore della Fanteria ha indirizzato il seguente messaggio ai Fanti d’Italia:

Fanti d’Italia!
l’ora solenne è scoccata.
Con fede incrollabile e visione eroica dei trionfi passati, marciate ai nuovi immancabili destini dell’Italia Imperiale.
Audaci e tenaci, come sempre, da voi la Patria attende ancora più fulgide glorie.
Viva l’Italia.
Saluto al Re e Imperatore.
Saluto al Duce.

Il generale Designato d’Armata
Ispettore della Fanteria
UMBERTO DI SAVOIA

Bollettino n.1
Il quartiere generale dele Forze Armate comunica in data 12 giugno:
— Alle ore 24 del giorno 10 il previsto schieramento delle forze di terra, del mare e dell’aria era ordinatamente compiuto.
Unità da bombardamento della R. Aeronautica, scortate da formazioni di caccia, hanno effettuato alle prime luci dell’alba violenti bombardamenti sugli impianti di Malta con evidenti risultati, quindi rientrando incolumi alle rispettive basi.
Nel frattempo altre unità si sono spinte in ricognizione sul territorio e sui porti dell’Africa settentrionale.
Al confine della Cirenaica un tentativo di incursione da parte dell’aviazione inglese è stato respinto: due velivoli nemici sono stati abbattuti.

L’EGITTO ROMPE I RAPPORTI DIPLOMATICI CON L’ITALIA

In conformità della procedura seguita dal Governo egiziano in occasione della dichiarazione di guerra da parte della Gran Bretagna alla Germania, il Presidente del Consiglio Ali Maher Pascià ha proposto alla Camera dei Deputati, che ha approvato a termine della costituzione egiziana, la rottura dei rapporti con l’Italia.

NORME GENERALI PER GLI ALLARMI AEREI

Il Ministero della Guerra comunica:
il segnale d’allarme consiste in 6 riprese consecutive di suono delle sirene
della durata di 15sec ciascuna, intervallate pure di 15sec,
o nel suono a martello delle campane per la stessa durata di tempo.
In caso di segnalazione di allarme occorre:
mantenere la calma;
socchiudere i portoni, abbassare completamente le saracinesce dei locali pubblici;
di notte, spegnere od occultare ogni luce.
Seguono disposizioni e consigli per i vari casi che possono verificarsi, con i seguenti titoli:
trovandosi nella strada; trovandosi nell’interno di un edificio;
e l’avvertimento di non usare telefono se non per grave necessità.
Le disposizioni terminano:
il segnale di “cessato allarme” consiste nel suono continuo della durata delle sirene e delle campane.

LA CIRCOLAZIONE STRADALE DURANTE L’OSCURAMENTO

Il Ministero della Guerra ha emeanato norme precise per la circolazione stradale durante l’oscuramento parziale.
Per i PEDONI — Tenere sempre la mano prescritta; andare al massimo in due persone, una a fianco dell’altra; portare possibilmente al risvolto dell’abito un bottone o una piastrina luminosa. I pedoni che con il loro comportamento disturbassero comunque il traffica saranno passibili di contravvenzione.
Per i CICLISTI — Camminare sempre in linea retta e tenendo rigorosamente la mano prescritta: modificare la direzione di marcia con molta circospezione, non marciare mai uno di fianco all’altro ma sempre in fila indiana.
Per gli AUTOVEICOLI — Velocità massima consentita 40 km orari fuori città, 20 km in città.
Usare solo i fari piccoli schermati, per nessun motivo usare i fari abbaglianti.

ROTTURA DEI RAPPORTI COMMERCIALI FRA L’ITALIA E LA TURCHIA

Da fonte ufficiale viene annunciato che i rapporti commerciali tra la Turchia e l’Italia, basati sul sistema del clearing, sono stati interrotti e che tutte le navi mercantili turche hanno ricevuto l’ordine di raggiungere i più vicini porti della Turchia, rimanendovi in attesa di nuovi ordini.

IL PROCLAMA DEL VICERE’ ALLE POPOLAZIONI DELL’IMPERO

L’Altezza Reale il Vicerè ha rivolto alle popolazioni dell’Impero il seguente proclama:

«Popolazioni dell’Impero, il Duce nel discorso pronunciato a Roma ha annunciato che l’Italia ha dichiarato guerra all’Inghilterra ed alla Francia.
L’Italia scende in campo con tutte le sue forze per il trionfo della giustizia e della libertà ed unisce le sue armi sempre vittoriose a quelle della sua grande alleata, la Germania. Italiani e nativi, serrate i ranghi intorno alla nostra gloriosa bandiera e con spirito di sacrificio, di fede, di dedizione, siate fermi nella decisione di combattere e vincere.

AMEDEO DI SAVOIA».

fine seconda parte                                                                                                        continua

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: