15 giugno 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsSi ha da Washington che Roosevelt ha risposto all’appello del Presidente del Consiglio Reynaud, ripetendo la promessa che gli Stati Uniti raddoppieranno i loro sforzi per mandare agli anglo-francesi aiuti materiali.
Dopo aver affermato e ribadito che gli Stati Uniti
«non riconosceranno i risultati di conquiste territoriali avvenute mediante aggressione militare», Roosevelt ha aggiunto che «il Governo americano non riconoscerà nemmeno in futuro soluzioni che compromettano l’indipendenza e attentino all’integrità territoriale della Francia».
«Sono certo, ha concluso Roosevelt, che voi comprenderete che queste dichiarazioni non implicano alcun impegno militare.
Solo il Congresso è in grado di prendere impegni del genere
».
Si ha da Kaunas che truppe sovietiche hanno occupato la Lituania; il governo russo giustifica questa misura, adducendo che la Lituania ha violato il patto d’assistenza concluso lo scorso autunno con l’URSS.
(vuole forse asserire che la Lituania ha aggredito l’Unione Sovietica?
La Lituania, grande forse meno di un 30esimo dell’URSS, può pensare di assistere una nazione che storicamente le ha sempre puntato una pistola alla tempia? Lo stesso dicasi per Lettonia ed Estonia…)
La verità è un’altra. E’ che alla Russia servono basi nella zona occidentale dell’Europa per posizionarsi in difesa contro tentativi di aggressione provenienti non si sa da dove (dicono loro); in realtà, per posizionarsi per l’inizio della bolscevizzazione del Grande Continente.

truppe-sovietiche
Attività militare.
Comunicati italiani. Sul fronte alpino azioni di ricognizione. Nel Mediterraneo un sommergibile nemico affondato. Bombardamenti aerei contro le basi aeree e le opere portuarie di Corsica, Malta, Cannet des Maures e Cuert Pierrepeu, nella Francia meridionale.
40 velivoli nemici distrutti; 5 italiani persi. Nell’Africa settentrionale attacco inglese verso Sidi Azeis. In A.O.I., bombardamento aereo di Berbera e di Mendera; 2 aerei inglesi abbattuti a Massaua.
Nella notte incursioni aeree nemiche su Genova; 4 velivoli abbattuti.

Comunicati tedeschi. Espugnata Verdun. Rotta la Linea Maginot ad est di Saarbruken. Dal 5 giugno 200mila prigionieri catturati.
Il forte di Saaralben-ovest espugnato. 43 apparecchi nemici abbattuti.
In Norvegia occupate le località di Harstad e Tromsoe, presso Narvik.

Comunicati francesi. In Normandia e a sud di Parigi situazione immutata. I tedeschi passano la senna a Romilly; accentuano la loro pressione a Troyes e a Saint Dizier, in direzione di Beumont.
In Alsazia reparti tedeschi passano il Reno.

Comunicati inglesi. Oggi gli inglesi non hanno detto niente. Raro.

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: