war report: 29mag1940

Un’occhiata alla potenza bellica germanica: oggi, da Trondheim partono per le operazioni nel Mare del Nord, contemporaneamente, 15 U-boots della II generazione.sommergibili-da-900-tonnDal fronte di Dunkerque giungono rapporti che rivelano che 1500 soldati sono imbarcati ogni notte e portati ad Harstad. Hopen (zona molto a rischio) è stata completamente evacuata delle truppe alleate entro sera. Si può dire che una nazione non è mai stata globalmente così impegnata di notte come ora. Come disse uno scrittore famoso: “il popolo, in guerra tira fuori il meglio di sè rivelando talenti che altrimenti, forse, non sarebbero probabilmente mai emersi!“.
La RAF ha bombardato le raffinerie di petrolio vicino ad Ambugo e Brema, gli scali ferroviari nella Ruhr e le linee di comunicazione nelle retrovie. Poi ha cercato di contrastare la Luftwaffe nei cieli sopra Dunkerque.
La resa dell’esercito belga, ha lasciato la strada libera per una rapida avanzata tedesca e a questo punto, si è presentato un grande pericolo per l’esercito in ritirata verso la costa. Per tutta la giornata si sono registrati attacchi tedeschi in centro e sulle posizioni di retroguardia, tra Warneton e Ypres.
Gli assalti sono ripresi e si sono intensificati.
Ad oggi, il conto degli evacuati è di 33.558 soldati, nonostante gli attacchi delle batterie costiere, degli aerei, delle mitragliatrici sul porto. 13.752 sono i francesi salvati dalle spiagge vicine.
Il posamine HMS Waverley, con 600 soldati già a bordo, è stato affondato da una bomba che ne ha ucciso 350, con oltre 70 feriti.
In giornata, l’incrociatore ausiliario francese Ville d’Oran ha assunto 200 tonnellate di oro dalla riserva francese per la spedizione a Casablanca, nel Marocco francese.
Dunkerque14Il 264° Squadron della RAF, con base a Manston, in Inghilterra, ha distrutto 38 aerei nemici in un solo giorno.
Il liner francese Brazzà, con equipaggio di 576 uomini, che traspotava 850 tonn. di merce affoda in meno di 4 minuti per un siluro dell’U-37, portando sul fondo 379 vite.Il peschereccio francese Julien è stato silurato, la barca si è incendiata e i sopravvisuti sono riusciti a fuggire su un gommone.
La nave costiera Blaamannen colpisce una mina e perde 6 membri dell’equipaggio affondando al largo Haugesund, nel Rogaland.
Il vapore Carare colpisce una mina e perde 7 persone, il drifter Ragazza Pamela si scontra con un’altra imbarcazione e affonda a Dunkerque, l’ausiliaria Marguerite Rose è bombardata nel Mare del Nord e affonda, il peschereccio Ocean entra in collisione con l’Isle of Thanet britannico ed affonda.

warReport1940Secondo un resoconto politico accurato appare che:
in Belgio: l’esercito belga si è arreso senza condizioni ed è allo sbando.
in Francia ; secondo vari rapporti, la situazione politica interna è diventata molto molto tesa. Un rapporto parla di una “rivoluzione comunista in fermentazione”.
La situazione dell’esercito alleato nel nord è considerata disperata.
Tunisi è stata dichiarata una zona di guerra e la guardia territoriale ha chiamato 8 mila persone al servizio (popolazione totale di Tunisi 2, 600.000, di cui circa 109.000 francesi e 90.000 italiani.)
Gli alleati condannano delle misure adottate dal Re dei belgi, al Re si rimprovera il tradimento della causa alleata.
Egli è coperto di insulti; Pierlot e il governo belga si dissociano dal Re e dichiarano che la capitolazione non è legale.
In Gran Bretagna, la gravità della situazione politica e militare si esprime con discorsi di Churchill e Duff Cooper.
Uno sforzo enorme è stato fatto per l’evacuazione ma il pericolo ora minaccia il corpo di spedizione nel nord della Francia e, direttamente, il re dei belgi.
Dalla Romania, secondo un telegramma dall’ambasciata di Mosca, Molotov ha smentito tutte le voci su una concentrazione russa di truppe, sulle frontiere rumene.
Il fatto è, però, che la concentrazione di truppe ha avuto luogo.
Il Foreign Office giudica la situazione come segue;
la Russia è pronta per un eventuale intervento nei Balcani appena si presenta un’occasione, ma un vero attacco russo sulla
Bessarabia non è previsto nel presente e nemmeno nel futuro immediato.
Dalla Spagna; l’ansia per quanto riguarda la Spagna è la fornitura di pane, dato che la Francia si rifiuta di consegnare il grano, la Francia chiede materiale bellico come pagamento e la Spagna si rifiuta. L’ambasciatore tedesco sottolinea che, se non vengono effettuate forniture di grano francese, la Spagna potrebbe anche fermare le consegne di minerale in Francia.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: