war report: 28mag1940

Dal fronte di Dunkerque.

warReport1940Prima che la capitolazione belga diventi efficace alle ore 11:00, vi è una movimento disperato e affrettato delle forze inglesi e francesi che impedisce ai tedeschi di raggiungere Nieuport e da lì le spiagge di Dunkerque. Ci sono aspri combattimenti intorno a Cassel e a Poperinghe dove gli uomini di Rundstedt sono a  premere di nuovo in avanti. Mentre infuriano i pesanti combattimenti attorno al perimetro, 11.874 unità alleate sono state evacuate dal porto di Dunkerque e 5.930 dalle spiagge vicine. Questo è stato possibile a causa dell’arrivo di molti piccoli pescherecci e imbarcazioni da diporto, resi disponibili dopo l’appello accorato di Churchill.
Le piccole barche sono in grado di entrare in acque basse e traghettare gli uomini sulle navi da guerra più grandi per il viaggio in Inghilterra. Il piroscafo “Isola di Mona” è la prima nave ad arrivare a Dunkerque ed evacuare le truppe anche se è sotto il fuoco delle batterie costiere che infliggono pesanti perdite a bordo.
Bourrasque-1940
Le truppe assediate a Lille.

Il corpo della 1° Armata francese sta tenendo Lille, ma sono ormai tagliati fuori dalle principali forze inglesi e francesi nella zona di evacuazione. 40.000 soldati francesi, il resto della potente Prima Armata, sono circondati da 7 divisioni tedesche (3 divisioni corazzate, tra cui 2 di Rommel). Essi combatteranno un’azione disperata di resistenza fino al 31 maggio, mentre l’evacuazione di Dunkerque procede. Ad Abbeville, l’equipaggio del carro armato francese Char B1 Bis “Jeanne d’Arc” combatte galantemente contro un Panzer, nonostante abbia già incassato 5 colpi.
Sulla linea del fronte, circa 90 prigionieri britannici del 2° Reggimento Warwickshire sono uccisi dalla 2° battaglione SS Liebstandarte a Wormhoudt, in Francia.
La 4° divisione corazzata francese forza l’arresto di una divisione corazzata tedesca a Caumont. Questo renderà il colonnello Charles de Gaulle il primo e unico Comandante francese a forzare una ritirata tedesca durante l’invasione della Francia.
Un evento più unico che raro.
HMS-HavantHMS Havant off Dunkirk. Painting by Rex Phillips.

Perdite navali a Dunkerque.

Hms Keith, HMS Havant (500 soldati uccisi dalle mitragliatrici mentre erano in acqua), HMS Basilisk, HMS Skipjack (275 soldati colpiti), HMS Mosquito;
francesi: Foudroyant, Denis Papin, La Mousaillon. SS Scotia (trasportava 2500 soldati francesi e circa 300 son rimasti fulminati in acqua), HMT Argyllshire, HMT Stella Dorado, HMT Lord Cavan, HMS St Abbs, HMS St Fagan.
Isola di Man Steam Packet Tynwald: relitto della nave gemella Re Orry, a Dunkerque.

Il sommergibile tedesco U-37 ha affondato il liner francese Brazza a 100 miglia ad ovest di Capo Finisterre, in Spagna, uccidendo 79 uomini dell’equipaggio e 300 passeggeri.
53 dell’equipaggio e 144 passeggeri sono stati poi salvati da cannoniera francese “Enseigne Henry” e dall’incrociatore HMS mercantile armato Cheshire.

Un consultivo nazionale del Comitato di Difesa è stato istituito negli Stati Uniti come gruppo di consiglieri per il presidente degli Stati Uniti Roosevelt. La sua composizione ha incluso leader aziendali e di settore come William Knudsen, Edward Stettinius, e Sidney Hillman e accademici, in più, l’economista Leon Henderson.
L’ambasciatore americano in Francia, William Bullitt, ha inviato un telegramma negli Stati Uniti per chiedree al presidente Roosevelt di inviare un incrociatore a Bordeaux, in Francia, a portare le armi per la polizia francese per sedare una imminente “rivolta comunista” e per imbarcare riserve auree francesi e belghe.
L’incrociatore pesante USS Vincennes sarebbe partito da Hampton Roads, in Virginia, negli Stati Uniti, con il cacciatorpediniere USS Truxtun e l’USS Simpson, come risposta alla richiesta dell’ambasciatore.

Da un resoconto corretto della giornata risulta che oggi sono state salvate 17.804 persone da Dunkerque.
Le perdite sono comunque molto pesanti.

Dunkerque02

Perdite navali.

La nave ASW Calvi è stata bombardata ed affondata a Dunkerque; il DD Grenade è affondato sul molo est di Dunkerque perdendo immediatamente 14 uomini  e altri 4 per le ferite, successivamente; la nave ausiliaria MSW Brighton Belle è entrata in collisione con un’altra nave (il Down) ed è affondata; il MSW Thomas Bartlett colpisce una mina al largo di Calais; il Thuringia colpisce una mina nel Mare del Nord; la nave trasporto Queen of the Channel è attaccata dagli aerei mentre trasportava 920 soldati che vengono trasferiti sul Dottien Rose. Questo è attaccato a sua volta e affonda. Destino fatale per il Boy Roy, il Paxton, il Crested Eagle ed il piroscafo Douasien e il Fenella, assieme al Gracie Fields, al Joseph Marie e al piroscafo Clan Macalister.
Vanno a fondo anche l’HMS LCA4, LCA16 e 18, il piroscafo Lorina, Monique Schiaffino, il Marie Rose, il Telena, il ferry Mona’s Queen, il Polly Johnson, il Tug Samsun, i piroscafi Saint Claire e Octave, l’aux Pv Vp.1109 e il Tug Vulcain.
Ancora il piroscafo Abukir, il DD Wakeful, il drifter Comfort e Grafton, il Nautilus ed il Waverley.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: