war report: 26mag1940

Adolf Hitler ha annullato l’ordine di fermare l’offensiva vicino a Dunkerque.Il  quartier generale dell’esercito tedesco dirige i Panzer a spostarsi verso sud per attaccare attraverso il fiume Somme. 16°-armata-Panzer-verso-Cassel+warReport1940La ritirata del BEF intorno a Lille, in Francia, lascia un vuoto nelle linee alleate che espongono il fianco sinistro francese e belga alla 6 Armee di Walther von Reichenau. I belgi perdono il fiume Lys.
La 1° Armata francese è essenzialmente circondata.
200 bombardieri tedeschi e l’artiglieria gettano fuoco sulla Cittadella di Calais e le truppe tedesche attraversano i canali che formano l’ultima linea difensiva degli Alleati.
La brigata Claude Nicholson si arrende nella Cittadella.
300 britannici sono uccisi, 200 feriti evacuati via mare e 3500 prigionieri. Migliaia di truppe francesi e belgi vengono catturati. Le perdite tedesche qui sono 750-800 uccisi o feriti.
La posizione dell’esercito belga sta diventando sempre più grave. E ‘chiaro che non è in grado di rimanere nella lotta per molto tempo ancora. Le forze britanniche stanno cominciando a ripiegare su Dunkerque e la sera l’ordine viene emesso per iniziare l’Operazione Dinamo’, l’evacuazione da Dunkerque.
L’Admiral Ramsay, che comanda le forze della Royal Navy di stanza a Dover, è chiamato a comandare l’operazione.
Il campo di applicazione dell’operazione non è chiaro ai comandanti locali francesi e in un primo momento e si sentono, a ragione, abbandonati.

A Dunkerque, il comandante del corpo di spedizione britannico, il generale Lord Gort, ha ricevuto l’autorizzazione formale per il ritiro. Operazione Dinamo, il nome in codice dato all’evacuazione in massa, sarà guidato dall’ammiraglio inglese Sir Bertram Ramsey. Il Vice Marshal della RAF, Keith Park assegna 16 squadroni del 11° Group per proteggere il porto. Nel frattempo, il generale Maxime Weygand ha emesso il suo Ordine Generale: “La battaglia, da cui dipenderà il destino del paese, sarà combattuta sulla linea che teniamo oggi senza nessuna ritirata!“.
In Germania, Wilhelm Keitel emette un ordine per l’Air Force tedesca di attaccare i rifornimenti britannici di cibo, i servizi pubblici e l’industria aeronautica.All’U-13 e U-48, in congedo a Kiel, impone di unirsi alla crescente flotta che attacca il trasporto alleato intorno alle isole britanniche.
Alcuni velivoli Ju 88 hanno attaccato e affondato l’incrociatore anti-aereo britannico HMS Curlew, al largo di Narvik, in Norvegia, uccidendo 9 uomini. L’HMS “Curlew” era equipaggiato con l’unico set di radar di allarme prototipo, privando gli alleati dei primi avvertimenti di aerei in arrivo.In Gran Bretagna, il giorno dell’Impero è stato dichiarato come una giornata nazionale di preghiera.Il governo del Regno Unito ha anche dichiarato che le regioni costiere da Folkestone a Great Yarmouth come sicure zone di evacuazione designate.
In Italia, Benito Mussolini ha informato il Capo di Stato Maggiore Supremo, il maresciallo Pietro Badoglio e il governatore della Libia, il Maresciallo Italo Balbo, che aveva già informato Adolf Hitler sull’intenzione di dichiarare guerra alla Francia e Inghilterra dopo il 5 giugno.
Badoglio è inorridito e ha protestato con veemenza per le carenze invalidanti di attrezzature dell’Esercito Italiano, dichiarando che un’avventura militare del genere era una cosa insostenibile, ma teme di rimanere inascoltato.

Perdite navali

Il cargo francese Mv Ceres è stato bombardato ed affondato nel canale della Manica mentre faceva rotta da Rouen a Dunkerque.
attacco-aereoLa nave HMS Curlew, in rotta verso Skaanland, è stata danneggiata da un attacco di Ju88 vicino a Ofotfjord e ha perso 9 marinai. Per l’attacco, cercando di mettersi in salvo, si è arenata e i sopravvisuti sono stai traghettati verso Harstad.
La nave ausiliaria francese MSW DIjonais è stata bombardata e affondata a Dunkerque.
La nave cannoniera da difesa HMT Loch Shin è stata bombardata da un attacco aereo ad Harstad; si è arenata per prevenire l’affondamento ma è stata catturata e affondata in seguito.
La nave britannica RFA Oleander è stata catturata dai tedeschi, mentre la Mv Saint Camile colpisce una mina nel Mare del Nord. Stesso destino per l’Mv Vanso e il Dredger belga Volkgracht IV.

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: