26 maggio 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsRiunione a Londra del Gabinetto di Guerra.
Churchill emana un appello affinchè ogni privato resti a disposizione per concedere al Governo tutte i servizi e le imbarcazioni disponibili per favorire una imminente evacuazione inglese da Dunkerque.
Churchill rilascia una commento inerente la fine della campagna di Norvegia. Un teatro militare sul quale aveva puntato molto per contrastare la Germania.
abbiamo condotto questa campagna sino al punto in cui giganteschi eventi ne hanno forzatamente segnato la fine. La superiorità tedesca in fatto di piani, direzione ed energie era troppo evidente. Ogni piano era preparato con cura. Il nemico aveva afferrato perfettamente l’utilità dell’arma aeronautica, impiegata su vasta scala e in tutti i suoi aspetti. Inoltre la sua superiorità individuale era notevole. A Narvik, per esempio, 6000 soldati tedeschi di diverse specialità, adunati all’improvviso, hanno tenuto in scacco per sei settimane più di 20mila soldati britannici fino al punto di costringerli ad abbandonare la città. Le nostre forze erano frammentate tra Narvik e Trondheim e, alla fine, ogni struttura danneggiava l’altra. In 7 giorni i tedeschi percorsero la strada tra Namsos e Mosjöen che noi britannici avevamo considerato impraticabile. Solo il senso del dovere ci ha fatto resistere sino a questo momento. Noi che avevamo il dominio del mare e potevamo spostarci a nostro piacimento lungo la costa, ci siamo trovati in difficoltà rispetto al nemico che stava avanzando velocissimamente, coprendo ogni distanza. Nei combattimenti in Norvegia, non ricordo episodio diverso, le nostre migliori truppe, le guardie scozzesi ed irlandesi sono state sconfitte sonoramente dall’energia, dall’iniziativa, dall’addestramento della gioventù hitleriana. Non potevamo fare di più -.

 

Attività militare.

A Roma il Duce riceve il gen. Bergia, sottocapo di S.M. per la difesa territoriale contraerea, il generale Rossi e il ten. col. Piacentini, addetti all’Ufficio mobilitazione del Ministero della Guerra.
Da Londra si ha la notizia che il Capo delle Stato Maggiore Imperiale, generale Edmund Ironside, è sostituito nella sua carica dal generale John Dill.
Il gen. Ironside assume il comando dei servizi di difesa territoriale in Gran Bretagna.
Da comunicati tedeschi si ha che Calais è occupata dopo aspri combattimenti. Continua l’attacco concentrico delle truppe germaniche in Fiandra e nell’Artois.
Sulla costa franco-belga, aerei tedeschi bombardano Zeebrugge, Ostenda e Dunkerque; numerosi aeroporti  dell’Inghilterra orientale e sud orientale.
59 aerei alleati abbattuti il 25 maggio. 11 apparecchi tedeschi mancanti.
Nella regione di Narvik aerei tedeschi affondano una nave portaerei inglese.
Da comunicati inglesi arriva conferma dell’affondamento del cacciatorpediniere Wessex di 1100 tonn. a causa di un attacco aereo.
Il dragamine Charles Rayes affonda per lo scoppio di una mina.
Attività ridotta sul fronte inglese.
L’aviazione britannica e la difesa contraerea abbattono 80 apparecchi tedeschi il giorno 25; 40 apparecchi tedeschi il 26;
11 apparecchi inglesi mancanti. Le seguenti città, situate sulle coste dell’Inghilterra, sono considerate ad alto rischio di attacco:
Great Yarmouth, Lowestoft, South-end, Ramsgate, Broadstairs, Sandwich, Dover, Deal, Folkestone.

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: