l’Italia sarà sempre anti-bolscevica

20 maggio 1940

Il comunicato.

Un alto funzionario del Governo fascista ha dichiarato che ogni notizia pubblicata all’estero sull’avvicinamento dell’Italia alla Russia è falsa.
– “Il Fascismo è sempre stato anticomunista, antibolscevico ed è grottesco parlare di un triangolo Roma-Berlino-Mosca“- ha detto.
Questo fa ritenere che anche se Mussolini, durante un colloquio con Hitler al Brennero, suggerì la formazione del triangolo, il suo suggerimento non è stato accolto.
E’ smentito pure che l’Italia cerchi di dividere in sfere di influenza i Balcani, insieme alla Russia e alla Germania.
Da altre informazioni si apprende che le manovre diplomatiche francesi, per riavvicinarsi all’Italia, non ebbero alcun risultato pratico, giacchè si afferma qui, “noi conosciamo bene i francesi e non abbiamo dimenticato la lezione avuta nella I guerra mondiale“.
Si ritiene che l’Italia segue la sua politica con fermo passo e che questa politica non la possono mutare pressioni o promesse.
Si pensa prima di tutto alla difesa degli interessi nazionali.
Il Duce ha avuto un colloquio con il Principe Umberto. Sono stati discussi alcuni problemi militari.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: