17 maggio 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsDa Tokio si ha che gli ambasciatori di Gran Bretagna, Francia e Olanda hanno dichiarato che i loro governi condividono pienamente le apprensioni del Giappone per il mantenimento della Status quo (anticamente: Statu quo) nelle Indie Olandesi e non hanno alcuna intenzione di intervenire in quei possedimenti.
Lo Stato Maggiore svizzero pubblica un comunicato per rassicurare la popolazione e dichiarare che la difesa del Paese è validamente organizzata.

Attività militare.
I comunicati tedeschi informano che nella battaglia tra Anversa e Namur, le posizioni di Dyle a sud di Wavre sono state conquistate.
Avanzata di reparti tedeschi a sud di Maubeuge fino a Carignan, a sud-ovest di Sedan, ad occidente di Dinant.
12mila soldati e 2 generali francesi prigionieri.
Sull’ala meridionale contrattacchi nemici.
I comunicati francesi annunciano che il gen. Gamelin ha rivolto alle truppe l’ordine del giorno seguente:
«Le sorti della Patria, quelle dei nostri alleati, i destini del mondo dipendono dalla battaglia in corso. I soldati inglesi, belgi, polacchi e i volontari stranieri lottano al nostro fianco.
L’aviazione britannica, come la nostra, si sta impegnando a fondo.
Ogni reparto che non ha la possibilità di avanzare deve farsi uccidere sul posto piuttosto che abbandonare la porzione del suolo nazionale che gli fu affidata. Come sempre, nelle ore gravi della nostra storia, la parola d’ordine è oggi: vincere o morire. Bisogna vincere!»
(nel 2016, non sono d’accordo con il generale francese con la frase evidenziata.
La morte di un soldato o di un reparto provoca solo la sua fine e non apporta nessun vantaggio militare; il ripiegamento strategico e/o prudenziale invece consente di avvantaggiarsi, in un momento successivo, di una forza che altrimenti sarebbe nulla. Il “morire per la Patria” è un concetto vacuo, teorico e stupido; è solo una morte e basta
).

Montmedy-1940
La battaglia continua anche tra la Sambre e la regione a nord di Rethel, a sud di Sedan, poi nelle regioni di Avesnes, Vervins e Montmédy.
L’aviazione franco-inglese ha abbattuto numerosi apparecchi nemici, assicurando la copertura delle truppe.
I comunicati belgi informano che le truppe belghe, in stretta collaborazione con quelle franco-inglesi, si sono portate sulle nuove posizioni con calma e ordine, respingendo in alcuni punti i furiosi attacchi tedeschi.
I comunicati britannici informano che in seguito a rettifiche del fronte, il corpo di spedizione britannico si è spostato ad ovest di Bruxelles.
In Norvegia le truppe alleate proseguono con successo le loro operazioni. Riserve tedesche di carburante sono state distrutte dall’aviazione britannica nella regione di Bergen.

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: