direttiva n.6 – per la condotta delle operazioni

SEGRETISSIMO
RISERVATO AGLI ALTI COMANDI
Direttiva n. 6
per la condotta delle operazioni

1.    Se, nel prossimo futuro, Inghilterra e Francia non si mostreranno disposte a cessare le ostilità, sono deciso, senza frapporre ulteriori indugi, a passare all’of­fensiva.

2.    Se attendessimo oltre, il Belgio e for­s’anche l’Olanda sarebbero indotti a ri­nunciare alla propria neutralità a beneficio delle potenze occidentali e inoltre si avrebbe un cospicuo progressivo rafforza­mento militare del nemico, facendo vacil­lare la fede dei neutrali nella vittoria finale della Germania e dissuadendo l’Italia dal­lo schierarsi come alleata al nostro fianco.

3.    Perciò, ai fini dei proseguimento delle operazioni militari, ordino:

a)    Nel settore nord del fronte occiden­tale; si prepari un’offensiva da condurre attraverso i territori del Belgio,
del Lus­semburgo e dell’Olanda.
L’attacco dovrà essere condotto con la massima forza e tempestività possibili.

b)    Scopo di tale operazione è di an­nientare il maggior numero di unità fran­cesi in campo e di unità alleate operanti al fianco della Francia e, in pari tempo, di conquistare territori belgi e francesi nella Francia dei Nord da servire come basi per un’efficace guerra aero-navale contro l’In­ghilterra e da bastione avanzato per la regione della Ruhr, zona di vitale interesse per la Germania.

c)    il momento dell’attacco, dipende dal grado di preparazione delle unità motoriz­zate e corazzate, preparazione che occor­re affrettare il più possibile, impiegando tutte le energie disponibili.
L’offensiva di­pende anche dalla situazione meteorolo­gica attuale e dalle previsioni del tempo.

4.    Compito della Luftwaffe è d’impedire attacchi dell’aviazione franco-britannica contro il nostro esercito e dare immediato appoggio, secondo il bisogno, all’avanzata delle nostre unità.
Parimenti si dovrà im­pedire che l’aviazione anglo-francese
con­quisti basi in Belgio e in Olanda e ostaco­lare sbarchi di truppe inglesi in questi due settori.
5.    il comando della Marina farà di tutto per appoggiare, più o meno immediata­mente, le operazioni dell’esercito e della Luftwaffe per la durata delle suddette ope­razioni.

6.    Oltre a tali iniziative, in vista della progettata offensiva in Occidente, esercito e aviazione dovranno essere pronti in ogni momento a respingere, con crescente energia, bloccandola sul nascere, una eventuale avanzata franco-inglese sul terri­torio belga, colpendo il nemico quanto più possibile all’interno di tale territorio e oc­cupando estese zone dell’Olanda, possibil­mente in direzione delle coste occidentali.

7.    I preparativi devono essere masche­rati in modo da dare l’impressione che si tratti di semplici misure precauzionali di fronte al minaccioso concentramento di truppe francesi e inglesi alle frontiere fran­co-lussemburghese e franco-belga.

8.    Prego i signori comandanti di sotto­pormi nel più breve tempo possibile il loro parere a proposito di questa direttiva e di tenermi costantemente informato, trami­te l’OKW (Comando supremo della Wehr­macht) sul grado di preparazione delle loro unità.

f.to Adolf Hitler

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: