war report: 17apr1940

oslo-bombingLa stazione aeroportuale di Stavanger è stata bombardata dalle forze navali britanniche per 80 minuti.
Sono cinque le navi della Royal Navy che hanno lanciato un attacco audace sul campo d’aviazione tedesco. Il campo di volo Air Station di Sola, che si trova a Stavanger, nel sud-ovest della Norvegia occupata, è stato bombardato dalle navi inglesi nel tentativo di metterlo fuori combattimento, riducendo in tal modo la superiorità aerea della Germania sulle forze norvegesi.

HMS “Suffolk”, un incrociatore pesante comandata dal capitano J Durnford, è stato accompagnato da quattro cacciatorpediniere: l’HMS “Kipling”, l’HMS “Juno”, l’HMS “Janus” e l’HMS “Hereward”. Le navi hanno lanciato il loro attacco prima dell’alba con i loro fucili piattaforma installati di recente.
warReport1940L’ incrociatore è risultato fortemente danneggiato dalle bombe tedesche mentre la flotta stava ritornando dall’operazione, comunque  è stato trainato per impedirne l’affondamento.
Anche l’aeroporto di Trondheim è stato pesantemente bombardato dalla RAF, unitamente alla base della Lutfwaffe delle vicinanze.
L’Ammiragliato britannico ha annunciato che un nuovo campo minato di protezione è stata installato di fronte all’ingresso del Firth of Clyde.
Una maggiore attenzione nei Balcani.
Il governo italiano ha dichiarato  zona vietata il porto di Bari.
Il governo sovietico ha elevato formale protesta per 15 casi certificati di violazione rumena della frontiera.
Il consiglio di Guerra dei Ministri britannico ha approvato lo sbarco di truppe dirette a Trondheim, Norvegia (piuttosto che lo sbarco fatto a Narvik in cui  le truppe sono state portate in spiagge indifese troppo lontane).
L’atterraggio è stato supportato da altri atterraggi simultanei a Namsos nel nord e nel sud Åndalsnes.
Il Generale Hotblack è stato incaricato dell’op. Hammer, ma un ictus lo ha purtroppo colpito lo stesso giorno.
Il sommergibile tedesco U-13 ha silurato e affondato il piroscafo britannico Swainby a 25 miglia a nord delle isole Shetland, in Scozia.
I 38 sopravvissuti hanno raggiunto Norwick Bay nelle isole Shetland su scialuppe di salvataggio.
La fanteria di marina italiana del battaglione “Grado” è atterrata a Sibenik, in Croazia, Jugoslavia.

HMS-Suffolk

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: