16 marzo 1940: news

Attività politica e diplomatica.
war-NewsA Roma Sumner Welles è ricevuto dal Re Imperatore, dal Ministro degli Esteri, Ciano e dal Duce.
(rimane un interrogativo il motivo di questa seconda visita interlocutoria dell’inviato americano. Della visita del 26 febbraio, ove fu ricevuto ancora da Ciano, col Duce si rammenta un incontro problematico. Problematico, nel senso di “duro”. Mussolini non fece mai mistero delle sue divergenze con gli anglo-americani. Ora, ci si può chiedere come mai Welles ritorni. Nel frattempo ha parlato con tutti.
La mia opinione è che abbia ricevuto un imperatur da Roosevelt di capire meglio le intenzioni italiane prima dell’incontro al Brennero del Duce con Hitler.
La missione è quella di capire le intenzioni e di intercedere per calmierare le intenzioni bellicose dell’Asse. Per fare questo ripeterà gli stessi ammonimenti col Re, con Ciano e ovviamente col Duce
).
A Helsinki il Presidente Kallio firma la ratifica del trattato di pace russo-finlandese.
(sia chiaro che qui di “pace” ce n’è poca; questo è, più che altro, un armistizio. E’ lo stesso tipo di documento che i russi hanno fatto firmare ad Estonia e Lituania nei famosi “patti di collaborazione militare”, cioè con la pistola puntata alla tempia. E’ lo stile russo).

Attività militare.
Sul fronte occidentale attività d’artiglieria nel settore della Sarre. Azioni di pattuglie tedesche all’ovest dei Vosgi.
La nave ausiliaria Meida affonda per urto contro mina. Lo spazzamine britannico Peridot affonda per urto contro mina.
Al largo della costa orientale britannica affonda, per esplosione, il piroscafo mercantile Melrose, di 1589 tonn.
E’ ricevuta la notizia dell’affondamento dei piroscafi svedesi Norma e Osman, di 1326 tonn.
L’aviazione britannica sorvola il territorio germanico e polacco, mentre aerei germanici compiono voli di ricognizione sulla Francia e sul Mare del Nord, attaccando navi pattuglia britanniche.
bombard(qui mi occorre fare una considerazione.
Se gli aerei inglesi riescono a sorvolare tranquillamente la Germania, con l’aviazione Lutwaffe che non si alza nemmeno in volo , significa che i tedeschi non sono in grado di controllare il traffico aereo sulla propria nazione. Una domanda idiota per Hitler. Se non sei in grado di controllare chi entra in casa tua, cosa diavolo dichiari guerra a qualcuno se non sei minimamente competitivo?
Non hai i radar per visualizzare chi entra nei tuoi confini? Copia dagli inglesi.
Non hai gli ordini per alzarti in volo? Cambia i comandanti.
Non hai proprio gli aerei? Lascia stare tutto e vai a casa!
Non è tollerabile che chiunque passi sopra a casa tua a lanciarti volantini, banane o bombe. Io capisco che l’indole del nazismo non fosse la difesa, ma l’attacco; ma così è troppo! Così, è il lasciapassare per un domani di bombardamenti inglesi incontrastati e continui).

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: