3 febbraio 1940: news

Attività politica e diplomatica.
A Belgrado la giornata odierna del Convegno interbalcanico è impiegata nella discussione dei problemi economici ai quali, secondo un portavoce, è data un’importanza non minore di quelli politici.
war-NewsAl termine della discussione i quattro rappresentanti dei paesi balcanici hanno convenuto di mantenere oltre alla più stretta neutralità politica nel conflitto attuale, la neutralità economica, cioè hanno stabilito di non aumentare le esportazioni per i Paesi belligeranti più di quanto non lo abbiano fatto finora.
A New-Castle-on-Tyne il Ministro britannico della guerra, Stanley, pronuncia un discorso, nel quale afferma che l’unico obiettivo di pace è che che la pace sia duratura.

Attività militare.
In Finlandia, dall’Istmo di Carelia a Petsamo le truppe sovietiche, respinte, subiscono gravi perdite.
Sul fronte occidentale calma relativa. Inizio del 6° mese di ostilità.
Il comunicato ufficiale tedesco informa che durante voli di ricognizione sul Mare del Nord, unità delle forze aeree tedesche hanno attaccato oggi alcune navi da guerra britanniche e nonostante la violentissima difesa delle artiglierie antiaeree e l’intervento della caccia avversaria, hanno affondato una nave dragamine, quattro vedette e nove piroscafi mercantili armati. Inoltre numerosi altri piroscafi sono stati gravemente danneggiati. Tutti i piroscafi mercantili armati che sono stati affondati formavano parte dei convogli scortati britannici. Tre apparecchi germanici non sono rientrati.
Il Comunicato britannico sulla stessa azione bellica, afferma che sono stati affondati due vapori francesi e tre inglesi per complessive 63mila tonn.
L’Ammiragliato britannico confuta implicitamente l’informazione germanica del 20 dicembre, che faceva ammontare a 690mila tonn. le perdite inglesi, affermando che “grazie alle costruzioni ultimate, la flotta mercantile inglese è oggi più numerosa che non all’inizio della guerra e che le perdite ammontano a sole 480mila tonn“.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: