war report: 10gen1940

Sul fronte occidentale due ufficiali tedeschi che trasportano le copie del piano per l’attacco a ovest sono costretti ad abbassarsi quando il loro aereo esce fuori rotta sopra il Belgio. L’aereo, in un volo da Münster a Colonia, si perde nelle dense nubi. Atterra a Mechelen, in Belgio.
warReport1940Il Maggiore Helmut Reinberger, un ufficiale diStato Maggiore della Luftwaffe, fallisce nel tentativo di bruciare le carte che sta portando, che sono piani operativi, complete di mappe, per un attacco tedesco aviotrasportato a ovest, da iniziare il 14 gennaio con massicci bombardamenti sugli aeroporti francesi. Essi non sono in grado di distruggere i loro documenti e le autorità belghe trasmettono i dati a inglesi e francesi (vedi foto sotto).
I russi che attaccano nel settore Salla le truppe fresche finlandesi hanno riferito che 700 su 1000 i bombardieri russi che dovevano volare sulla frontiera orientale erano sommersi dalla neve e gelati.
In Germania Hitler dice ai suoi Generali che è sua intenzione lanciare un attacco sul fronte occidentale il 17 gennaio.
I Generali sollevano numerose obiezioni sui tempi decisi da Hitler.A Stoccolma il governo svedese respinge l’affermazione sovietica che sostiene che la Svezia sta perseguendo una politica “non neutrale”. (richiesta presentata il 5 gennaio).
La British Royal Air Force (RAF) ha fatto un bombardamento sull’ idroscalo tedesco di Sylt.
E ‘stato riferito che la diga di Hindenburg che collega l’isola con la terraferma, è stata danneggiata. La Royal Air Force britannica (RAF) ha sostenuto uno scontro con un Messerschmitt Bf 109 del sul Mare del Nord. Il combattente della Luftwaffe è stato distrutto e sono caduti anche due aerei inglesi.
In Gran Bretagna le diffuse lamentele circa i ritardi dei treni vengono scusate dalla Dirigenza Ferroviaria a causa del black-out, che prolunga il carico di vani merci e ritarda le partenze. Si accusano anche gli arrivi inaspettati nei porti di spedizioni di alimenti freschi, che devono essere distribuiti in fretta dalla requisizione treni. I movimenti di truppe ne sono un fattore rilevante.
Il piroscafo norvegese Manx è stato recuperato nel Mare del Nord.
Svezia. Approvate leggi di emergenza che danno al governo ampi poteri in caso di guerra.

Malines_foto1                            Malines_foto2

Il 10 gennaio 1940 un aereo milita­re tedesco è costretto a un atterrag­gio di fortuna presso Malines, nel Belgio. A bordo reca i piani completi dell’attacco tedesco in Occidente. Il maggiore della Luftwaffe, Helmut Reinberger, che custodisce nella pro­pria borsa i preziosi documenti, cer­ca affannosamente di bruciarli ma il sopraggiungere di alcuni soldati bel­gi gli impedisce di terminare l’ope­ra.
Trascinato di fronte a un coman­do militare, Reinberger, con mossa improvvisa, riafferra i documenti e tenta di introdurli in una stufa ar­dente, senza però riuscirvi. Riman­gono alcune carte semi bruciate di cui non si saprà mai esattamente in che misura sono decifrabili. Reinber­ger comunica al proprio comando che sono soltanto alcuni frammenti insignificanti, ma Hitler e il suo sta­to maggiore non ne sono convinti e ancora una volta viene deciso di rin­viare l’offensiva frontale in Occidente
.

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: