Hunting Hitler ancora critiche

Hunting_Hitler_commentsScrivo di getto. niente di nuovo: faccio quasi sempre così. E vorrei chiedere a qualcuno della produzione di Hunting Hitler se si può accettare il continuo salto di palo in frasca in un’inchiesta che ha la pretesa di cercare di svelare qualcosa. Solo in virtù del voler seguire i memorandum dell’FBI (che spesso si sono rivelati molto imprecisi) non si può aprire sempre nuovi capitoli senza seguire un filo logico che leghi, spiegando, le ragioni degli spostamenti di Hitler. Faccio un esempio.
Nell’ultimo episodio, ad un certo punto, rovistando tra i rapporti del 22 mag 1948 appare una nota dove si riporta che Hitler, con 2 medici e due piloti, vola a Bogotà (dal Brasile) portando i piani di costruzione di questo missile B3.
Nel rapporto si evidenzia che una volta atterrato viene bruciato l’aereo.
Perché? per quale motivo si deve bruciare un aereo? E’ chiaro che in questo modo si sapeva di non dover tornare indietro e di dovere trasferirsi stabilmente da Cassino in Brasile, qui in Colombia. Mi sembra il caso di un trasferimento completo dove mancano quasi tutte le informazioni di collegamento. Non ci si sposta con 2 medici e due piloti se si deve fare un trasloco. Questo sembra più un viaggio di lavoro. In quel momento, per esempio, dov’è Eva Braun? Dove sono tutti i suoi effetti personali?

Hitler-in-ArgentinaSposto la domanda. Quando è a Bogotà dove va? cosa fa? dove vive, senza aver valigie? Sembra che sia arrivato con un aeroplano piccolo, forse un idrovolante, perchè diversamente non si riuscirebbe a bruciarlo e a buttarlo poi in una palude… Oltre questo aspetto, in 2 o 3 persone non è così semplice sbarazzarsi di un aereo. Hitler nel 1948 ha 59 anni e non credo abbia voluto fare molti sforzi fisici in mezzo ad una palude…
Quindi queste notizie sono molto frammentarie e molto incomplete e per niente documentate.
Del resto, come molte altre.
A me sembra che le comunità tedesche della zona siano riuscite a mantenere il segreto molto bene e a cancellare tutte le tracce.
E’ ulteriormente possibile che altre persone, negli anni seguenti si siano sincerate che tutto fosse a posto ed occultato.
Ancora per esempio: non si poteva indagare più profondamente nella pista di Fritz Mandl, a Cassino? trovare qualcuno che avesse lavorato in quella fabbrica di munizioni? Qui la pista è stata completamente abbandonata e questo non è il sistema di indagare veramente.

Lo dico perchè nella serie Hunting Hitler hanno ripetuto allo sfinimento che il dittatore, per spostarsi, aveva sempre bisogno assoluto di comunicazioni affidabili, di una rete solida e di sostentamenti vitali per lui e per chi viaggiava con lui.
Quindi le fonti FBI o sono, per noi spettatori, incomplete (per motivi decisionali di progetto video) e quindi inverificabili, o sono realmente inattendibili e ciò spiega il perchè non siano sfociate in un’indagine vera e seria negli anni 50.

La verità più vera e profonda è che oggi non si hanno più i mezzi per ripescarla. E’ passato troppo tempo. Devo aggiungere che ho molta stima dei libri che sono stati scritti a riguardo; sono più logici, consequenziali, molto più particolareggiati ma, soprattutto, molto più informati. L’ho scritto.

cretinata-grafica

Advertisements

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: