May be?

hitler-transformations

Photoshop manipulation? Può darsi. Con molti software si fa anche meglio, ma queste trasformazioni sono apparse abbastanza prima di Adobe o Corel…

un sito americano dichiara:

Si sostiene che visse undici anni in clandestinità in diverse località che includevano l’Eden Hotel La Fada nelle Ande e in Bariloche e Villa Langostura prima di passare al Cile, dove morì nel 1985 all’età di 96 anni.  Esageroni!

– Dov’è finito Hitler? In un lussuoso e tranquillo hotel argentino! , questa è la storia che il regista e produttore Noam Shalev e ricercatore Pablo Weschler stanno cercando di dimostrare nel loro prossimo documentario: Hitler in Argentina , che uscirà il prossimo anno.

” Non sapremo mai la verità”, Shalev avverte, seduti negli uffici di Highlight Films , la società di produzione video che lui e Weschler eseguito in Bnei Brak . ” Ma ci sono prove sufficienti per costruire una teoria alternativa di ciò che si dice sulla fine di Hitler. ”

” Nessuno credeva storia del suicidio di Hitler nel bunker i russi ‘ “, dice Weschler . “Già nell’estate del 1945 , ci furono titoli che urlavano: ‘ Dov’è Hitler ?” Ciò che li ha ispirati per cominciare il loro film sono state le prove desecretate dall’FBI di un volo segreto di Hitler in Argentina .

“In quei giorni , l’FBI , e non la CIA , è stata responsabile per il Sud America “, spiega Weschler . ” E in quei documenti declassificati , vediamo che l’FBI prese molto sul serio la possibilità che Hitler fosse fuggito in Argentina . ”
L’FBI ha istituì un’unità speciale per indagare questa possibilità .

Shalev e Weschler sono convinti di aver raccolto prove significative che individuano la sorte di Hitler durante gli anni successivi alla seconda guerra mondiale. Ispirato dalla fuga del libro di Hitler dal giornalista italiano Patrick Burnside , che hanno fatto ricerche in modo impeccabile.

“Quando Burnside pubblicato il suo libro , nel 1998 , ha ottenuto migliaia di e-mail da persone che volevano aggiungere informazioni “, dice Shalev . “Alcuni di loro erano pazzi , certo , ma non aveva abbastanza soldi per fare altre ricerche e scrivere un altro libro . ”

Il manoscritto di quel libro , che sarà pubblicato il prossimo anno , è stata una guida utile per Shalev e Weschler , e li ha portati a un famoso albergo .

” L’Hotel Eden a La Falda , Cordoba [ Argentina ] era di proprietà di Ida e Walter Eichhorn , che erano amici intimi di Hitler “, spiega Weschler . ” Hitler ha inviato loro una Mercedes Benz come un dono . E ‘stato il primo Benz in Argentina . ”
L’ hotel, una volta – opulento , ora in rovina , era il luogo di feste sontuose , e una serie di notabili , tra cui Albert Einstein , alloggiato negli anni Venti e Trenta . Le Eichhorns erano molto solidale nel sostegno per il partito nazista , e diede alti contributi finanziari .


“E ‘stato facile per loro riconoscerlo, perché la sua immagine era tutto l’hotel “, dice Weschler . Egli dice che la sua ricerca mostra che Hitler passò dall’hotel da un isolato ad una tenuta rurale in Argentina , dove visse i suoi ultimi giorni con Braun e le loro due figlie , e che morì a metà degli anni Sessanta -.

Il signore al tavolo somiglia in modo impressionante al Fuhrer. (la foto è uno scatto rubato)

Hhave-lunch

.

arg4

Hotel Eden, La Falda Argentina. L’hotel è stata mantenuto fino alla metà del 1960, fino a quando non cadde in rovina e fu abbandonato. L’albergo sembra essere ancora in uso come museo.

ar5

Villa Langostura vicino a  San Carlos de Bariloche.

arg7

San Carlos de Bariloche circa 750 km a sud ovest della capitale, Buenos Aires.

mappa

mappa2

Per anni si è sostenuto che i viaggi di Evita Peron in Svizzera servissero a prelievi dai depositi di Hitler per ripagare il suo imboscamento sul suolo argentino. Chi può smentirlo?

more info

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: