punto di vista. se…

Una cosa è sicura: dal punto di vista strettamente militare, Hitler ha reso famose cose e persone che altrimenti non lo sarebbero state. In particolar modo, mi riferisco anche ai suoi avversari; e inglesi, perlopiù.
Il celebre imbianchino che ha sempre cercato di spacciarsi per un grande stratega (mai cosa fu più falsa) è risultato responsabile di migliaia di caduti a causa di sviste clamorose e/o per intuizioni scellerate.

wehr_full

MontgomerySe si legge un po’ o si guardano documentari che lo riguardino, B.Montgomery – il celebrato generale – era un singolare signore, giudicato dai suoi subalterni, prudente al limite dell’esasperazione; è colpa sua la mancata presa di Caen e Cherbourg nelle ore fatali dello sbarco. Monty, si disse, non si muoveva se non era sicuro di avere almeno il triplo delle forze dell’avversario di turno; l’esatto contrario di Patton. Ma chi avrebbe parlato di Monty se non ci fosse stata la guerra?

Lo so, detta così – è una buffonata. Ma vuole essere solo un prospettiva. Ma mi sono sempre chiesto che fine avrebbe fatto Mussolini se Hitler non lo avesse voluto come alleato. Il Fuhrer, al ritorno dal famoso viaggio in Italia del ’38, non era affatto convinto della potenza militare italiana e intimamente, tantomeno della sua affidabilità. Quindi, fino al gennaio del 1940 esisteva una possibilità, seppur remota, che chiedesse al Duce di non entrare nel conflitto se non dietro ad una esplicita sua richiesta. Sappiamo che quello che irritò  maggiormante e furiosamente Hitler furono le iniziative prese dal dittatore sua amico Mussolini, nel tentativo (goffo, peraltro) di affermare che l’Italia era socio alla pari della Germania nazista sulla scena della grande strategia. Il dittatore romagnolo aveva ritardato l’entrata in guerra fino al momento in cui i compiti più difficili ( sconfitta della Francia e cacciata degli inglesi dal continente) erano stati assolti con successo. Ma dopo gli scapaccioni rimediati in Grecia, Albania e Libia assunse i tratti del pupazzo da strapazzare. Ora una cosa meno nota, un lato oscuro di Hitler. Egli amava dare dei ” cazziatoni ” a Mussolini che ascoltava seduto, a capo chino, sfuriate di 2 o tre ore senza proferire parola! E questo a Hiltler piaceva. Dico, questa sottomissione. Ormai 70 anni dopo, è mia convinzione che Hitler sia stato vittima del suo stesso delirio di onnipotenza. Verosimilmente è stato distratto da un miliardo di dettagli impostigli dai problemi militari, dai movimenti delle truppe, dalle problematiche di occupazione, degli approvvigionamenti e ha verosimilmente perso di vista il gioco globale.

wehrmachtorient256

Magari sarà un errore macroscopico ( e che ci vuole…) ma faccio un’ipotesi:

se Hitler avesse deciso, dopo la velocissima conquista dei Balcani ma prima della stupidissima operazione Barbarossa, di servirsi della Bulgaria e della Tracia greca come trampolino per invadere la Turchia europea, di seguito occupare Istambul, attraversare il Bosforo e conquistare l’Anatolia, il continente turco, chiedo: chi avrebbe potuto fermarlo? Boh, difficile da dire. Stalin, schierato com’era a difesa delle nuove frontiere dell’URSS nell’Europa orientale, non avrebbe potuto opporsi ad una mossa del genere. In più la Wehrmacht sarebbe arrivata facile fino al Caucaso (dove c’era moltissimo petrolio da chiedere in prestito), dall’Anatolia i tedeschi avrebbero potuto con estrema facilità irrompere in Iraq e Iran, allungare i loro tentacoli a sud verso l’Arabia e arrivare a mettere le avanguardie in condizioni di aggirare il Caspio e minacciare addirittura l’Asia Centrale russa. Insomma, avrebbe potuto/dovuto sfruttare la vittoria nei Balcani e nel Levante operando una variante all’operazione Barbarossa; effettuare cioè una classica manovra a tenaglia anziché un massiccio scontro frontale. Così facendo è difficile pensare che non avrebbe avuto successo. In più avrebbe minacciato anche l’India dove i nipponici avrebbero potuto dargli una mano! Sbaglio?

mediOriente

.

Per fortuna Hitler agiva con una visione strategica limitata da paraocchi legali e/o ideologici. Ma questa è storia che noi conosciamo già.

avatar185

Annunci

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Devi avere effettuato l'accesso per pubblicare un commento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: