evidence-file 01

neldettaglio

Cosa si conosce. Hitler ed Eva Braun (ma già “Eva Hitler”) che si uccidono nel bunker e vengono portati fuori, avvolti in coperte e bruciati maldestramente.
I russi arrivano e contaminano la scena rovistando dappertutto ma non trovando nulla di probatorio. Trovano sì dei corpi bruciati ma l’autopsia rivelerà che il corpo apparentemente di Hitler, in realtà, appartiene ad una donna. Stalin, fino alla sua morte, infatti non crederà mai che Hitler sia morto suicida (fonte: il dossier Hitler al Cremlino). Le prove balistiche sul teschio (controllate da Bellantoni) non confermano nulla. Nemmeno la protesi dentaria, attribuita al Fuhrer e fatta controllare dal suo dentista di fiducia è sicura. Come chiunque, comunque, Hitler può aver avuto 2 dentiere, come 2 paia di occhiali, etc. Non occorre una laurea per considerarlo. Quindi, tutta la storiografia conosciuta sul 30 aprile 1945 è fondata sul presumibilmente, sul si dice, si pensa. Ma non ci sono stati testimoni di prima mano.

La-Caduta---scena

La fuga di Hitler è probabilmente avvenuta tramite un tunnel che collegava quello che fu il bunker della Cancelleria del Reich alla metropolitana di Berlino (una volta nota come U6 e ora chiamata ‘Stazione Luftbrücke’) e da quest’ultima all’aeroporto Tempelhof, attraverso un altro tunnel segreto ora chiuso. Poi, dopo aver viaggiato su un U-boot dalla Spagna ( probabilmente in partenza dal porto di Vigo), il dittatore tedesco potrebbe aver passato il resto della sua vita, magari pensando all’ascesa del Quarto Reich, in un angolo sperduto e segreto della giungla argentina.
Il team di ricerca avrebbe scoperto questo famoso tunnel, fino a qualche tempo fa assolutamente sconosciuto, utilizzando un dispositivo chiamato ‘state-of-the-art’, una sorta di sonar impiegato dai militari americani nelle loro ‘caccia all’uomo’ (lo stesso usato in Iraq per scovare il Rais Saddam Houssein quando si era nascosto in un pozzo, ndr). La troupe avrebbe trovato una parete fasulla nella metropolitana di Berlino, dietro la quale è venuta alla luce quella parte del tunnel che porta nei pressi dell’aeroporto di Tempelhof. Non solo Hitler si sarebbe dato alla fuga beffando i russi, bensì dai rapporti dell’FBI sembra sia provata la reale possibilità di un vero e proprio ‘esodo di massa nazista’ dall’aeroporto Tempelhof avvenuto il 21 aprile 1945, cioè il giorno dopo l’ultimo avvistamento pubblico registrato di Adolf Hitler e ben nove giorni prima dell’asserito suicidio dell’ex Fuhrer nazista.

Molte di queste ipotesi sono avvalorate dalla conoscenza del particolare-base che Hitler fu visto in pubblico l’ultima volta il 20 aprile 1945 (giorno del suo 56° anno), dopo di che, i testimoni raccontarono che si era chiuso nelle sue stanze. Qualcuno avrebbe successivamente visto passare, dal bunker verso l’uscita, 2 corpi avvolti nelle coperte ma non visibili. Qui si ipotizza: erano sosia? due eroi che, per amore del Fuhrer – in un momento così tremendo -, si sono immolati facendosi cremare nel giardinetto della Cancelleria? Beh, si è saputo che Churchill aveva 7 sosia; sette persone molto simili (attori) che servivano a presenziare in cerimonie ove non era richiesta una verifica troppo da vicino e per ridurre i rischi di attentati.

testimonianza 1.
Nicholas von Below conferma che Hitler disse di preferire andare a sud.

Hitler-agreed-to-go-South

testimonianza 2. Karl Puttkamer ha lasciato scritto: « lasciammo Berlino la mattina del 21 aprile, il giorno dopo del compleanno di Hitler, il mio aereo decollò da Staacken e gli altri da Tempelhof; in tutto, eravamo 8 o 10 aerei ». Questa è la prova dell’esodo dei nazisti in fuga.

Puttkamer

testimonianza 3. I piani di volo registrati. Sembra che abbiano caricato i bagagli in fretta 16 passeggeri e 5 membri dell’equipaggio. Il primo aereo fu riempito interamente con gli effetti personali del Fuhrer.

Fly-planes

Ora, da dimostrare rimane solo come raggiungere l’aeroporto dal bunker.

Update-Hunting-HitlerMain-Page

Informazioni su team557

storie e contro-storie della seconda guerra mondiale. La Romagna in guerra. Vedi tutti gli articoli di team557

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: